recensione_4geek_horus

4geek Horus, la recensione completa

Emanuele Cisotti

4geek Horus è sicuramente uno dei prodotti più interessanti del momento per “la strana accoppiata” schermo da 4,3″ e prezzo da low cost.

Lo smartphone nasce in italia e viene venduto a 299€ sul sito YouBuy.it. Dopo un primo unboxing vediamo quindi la recensione completa.

Confezione

La confezione dell’Horus ci riserva una sorpresa. Oltre all’auricolare, all’alimentatore e al cavo microUSB, troviamo infatti ben 2 batterie da 1300mAh. Purtroppo non esiste un modo (almeno senza comprare altri accessori) per caricare una delle due batterie tenendole fuori dallo smartphone e quindi diventa un accessorio non molto utile. Presente anche la microSD.

8

Costruzione ed ergonomia

Il retro dello smartphone è in plastica gommata e l’aggancio con lo smartphone, benché molto solido, presenta non pochi scricchiolii. La chiusura del coperchio poi non è delle più semplici e sembra sempre di rischiare di romperlo. Anche i tasti fisici (accensione/volume) non ispirano molta sicurezza. Sono piccoli e quello di accensione è difficile da premere. Ultimo difetto lo sportellino per la microSD, leggermente incassato e difficile da estrarre. Anche questo a rischio di facile rottura. Nessun problema invece per le plastiche rigide frontali.

5

Hardware

Non sarà uno smartphone dual core, ma il processore da 1GHz e i suoi 512MB di RAM a supporto fanno bene il loro lavoro. Abbiamo poi una fotocamera da 5Megapixel, una fotocamera frontale, tutti i sensori e una buona connettività.

8
Scheda 4geek Horus
Touchscreen e display

L’ampio display da 4,3 pollici è molto luminoso e con un ottima resa dei colori. Il touchscreen non presenta problemi e risponde bene ai nostri comandi. In certe situazioni di luce però si intravedono i sensori del touchscreen.

7

Software

La versione di Anroid che troviamo preinstallata è la 2.2 senza Google Apps. Questo significa che non troveremo nel il Market, ne GMail, ne tutte le altre applicazioni Google. Per fortuna gli sviluppatori hanno realizzato un pacchetto per risolvere il problema. Verrà presto rilasciato (è nella fase finale) un aggiornamento a Gingebread con le applicazioni di Google preinstallate. Abbiamo comunque all’interno alcuni software già installati come MSN Droid (per la chat di Windows Messenger), Skype e APN italiani.

Software: Multimedia

Non ci sono grandi sorprese per il reparto multimediale di Hours (almeno appena spacchettato). Troviamo però l’applicazione per la radio e l’applicazione Google per la musica.

Software: Browser

Esperienza di navigazione nella media. Supporta il flash player e anche il multitouch. La fluidità non è massima, ma siamo aiutati dal grande display, ottimo per visualizzare siti web con molto contenuto.

6

Autonomia

Se la presenza di due batterie vi aveva spaventato, nessun problema. Non avrete bisogno di cambiare batteria a metà giornata. L’autonomia è nella media di tutti gli smartphone in circolazione e con un uso medio riusciamo a concludere la giornata.

7

Prezzo

Il prezzo è sicuramente vincente. 299€ è un ottima offerta per uno smartphone con queste caratteristiche hardware.

9

Giudizio Finale

Se per qualcuno il nome non ancora rinomato può far paura, per altri potrà essere un valore aggiunto il sapere che un azienda italiana offrirà supporto per il proprio smartphone. Il prezzo è molto allettante ed è sicuramente un’ottima alternativa alle offerte dei grandi megastore, che offrono smartphone di più di un anno fa allo stesso prezzo. Le mancanza software non sono poche, ma molte facilmente risolvibili installando il market e da lì altri software.

Voto: 7,2

Videorecensione

Test Foto

Sample Foto 4geek Horus

Test Video

Sample video 4geek Horus

Recensionevideo