header

Google+, la recensione completa

Lorenzo Delli -

Abbiamo già parlato dell’oramai chiaccheratissimo “Social Network” (anche se Google evita accuratamente il termine per descrivere il suo nuovo servizio) ma andiamo a vedere quali sono le caratteristiche e le novità principali introdotte nel nuovo lavoro degli instancabili ragazzi di Mountain View.

  • Home page e Cerchie

La home ha una disposizione molto simile a Facebook: la colonna centrale è dedicata agli Stream (con questo termine si indica l’equivalente degli stati che compaiono su Facebook) dei vostri amici mentre sulla sinistra troverete le opzioni di filtraggio delle vostre cerchie (una delle caratteristiche più innovative di cui parleremo in seguito) e la chat di Google Talk e sulla destra un rapido riepilogo delle vostre amicizie, i suggerimenti e il videoritrovo (funzione su cui ci soffermeremo successivamente).

Per ogni stream avrete la possibilità di commentare e condividere ed al posto dell’ormai stranoto “mi piace” avremo il +1 da poco implementato da Google. Molto carina la visualizzazione degli album caricati dai vostri amici con un’anteprima più grande e tutta una serie di foto contenute nella raccolta in basso.

Per la pubblicazione di nuovi stream avrete a disposizione in alto nella schermata principale un campo di testo comprensivo di tasti per aggiungere foto, video, link e per condividere la posizione insieme al post, con la possibilità di decidere quale parte dei vostri amici potrà visualizzare lo stream in questione. Se volete “menzionare” un amico in un post basterà digitare + seguito da qualche lettera e si aprirà un menù a tendina per seleziona re la persona. Accanto al simbolo delle foto compariranno delle minuscole preview delle immagini recenti che avete scattato da cellulare, in modo da condividerle più velocemente.

In alto, oltre alla barra di Google, ci sarà un pulsante dedicato alle notifiche (in alto a destra) e l’accesso veloce a tutte le funzioni di Google+: oltre ala pagina dedicata agli Stream infatti troviamo una pagina dedicata agli album caricati da voi e da i vostri amici, il vostro profilo e la pagina di creazione delle Cerchie. Soffermiamoci sulle Cerchie che, come abbiamo detto, sono una delle caratteristiche più innovative, che saltano subito all’occhio dell’utenza.

Premendo sull’apposito tasto verrete rediretti al menù di creazione e gestione delle cerchie. Sono previste delle cerchie predefinite ma nulla vi vieta di aggiungerne di nuove. Per aggiungere amici è stato implementato un sistema di Drag&Drop che supporta anche la selezione multipla (molto carino l’effetto grafico con cui raggruppa in un unico blocco le schede multiple). Dal solito menù potrete utilizzare un motore di ricerca per trovare gli amici mancanti, utilizzando anche gli account di Hotmail e Yahoo.

  • Foto e Spunti

La sezione dedicata alle Foto è veramente funzionale: a sinistra trovate il filtraggio delle foto mentre nella parte centrale vedrete l’anteprima degli album dei vostri amici. Molto curata anche la funzione di upload delle foto che vi permette di inserire didascalie, tag e di ruotare l’immagine.

Clickando su di una immagine già caricata la schermata verrà dedicata interamente alla visualizzazione e allo scorrimento dell’album (le foto della galleria sono scorribili anche tramite rotellina del mouse, opzione molto comoda e veloce); sulla colonna destra potrete inserire commenti alla foto e visualizzare quelli già pubblicati. Molto funzionale anche il comando di “Aggiungi Tag” che permette di ridimensionare il tag stesso per adattarlo alla porzione di foto che si vuole evidenziare ed inoltre, su alcune foto, vi selezionerà automaticamente i volti delle persone presenti per taggarli più velocemente.

Inoltre, sempre visualizzando una fotografia avrete accesso, tramite il pulsante “Azioni” a i dettagli della foto. Oltre a riportare il nome e l’autore dell’immagine, se disponibili, saranno visualizzati i dati Exif della foto (modello della fotocamera, esposizione ed apertura, uso del flash ed altre informazioni), l’istogramma e la posizione geografica in cui è stata scattata. Da “Località” invece trovate la visualizzazione del luogo su Google Maps.

Tramite “Spunti“, un tasto presente nella home, potrete visualizzare una serie di news su degli argomenti predefiniti o cercare altrimenti un argomento a voi più consono; premendo su “Aggiungi Interessi” creerete una scorciatoia diretta all’argomento nella vostra home, localizzata nella colonna di sinistra. Sostanzialmente gli spunti vi forniscono un’anteprima degli argomenti ordinati cronologicamente, fornendovi la possibilità di accedere all’URL o di condividere la pagina.

  • Profilo, impostazioni e Videoritrovo

Molto completa anche la pagina dedicata alla modifica del vostro profilo. Ad un primo accesso a Google+ apparirà un breve form con le informazioni di base (quali istruzione e datore di lavoro). Successivamente potrete compilare molti più campi per rendere ancora più completo il profilo.

Il Videoritrovo è sostanzialmente una funzione di video/vocal chat per tenervi appunto in contatto visivo (e vocale) con le vostre cerchie o anche con singoli contatti. Con il tasto dedicato a YouTube potrete far visualizzare al gruppo coinvolto un video da voi selezionato (in tale modalità si attiverà il push to talk per parlare). Sulla colonna sinistra invece avrete a disposizione la chat. Nel caso di più utenti partecipanti alla video chat la persona che sta parlando verrà messa al centro della schermata, per poi essere sostituito appena prenderà la parola qualcun’altro. Per utilizzare la funzione di Videoritrovo necessiterete dell’apposito plug-in Google voice and video.

Se vi sentite soffocati dalle notifiche (se, ad esempio, vi taggate in una foto, Google+ vi avviserà via mail che vi siete taggati in una foto), dalle impostazioni di Google+ potrete agilmente decidere in che occasioni riceverle e dove, se sulla casella di posta elettronica o sul cellulare (tramite sms). Sempre dalle impostazioni vi è la possibilità di impostare quali cerchie di amici possono taggarvi nelle foto.

  • Per concludere…

Si potrebbe obbiettare l’assenza delle Pagine dedicate o dei Gruppi ma effettivamente, creando una mail dedicata ad un particolare gruppo si può sempre diffondere su Google+ tramite suggerimenti e, con la creazione di apposite cerchie, l’utente può filtrare i contenuti distinguendo gli stream dei gruppi da quelli dei propri amici. I programmatori si sono divertiti ad inserire qualche commento sarcastico in qua e in là: ad esempio, accedendo al videoritrovo una scritta vi suggerirà di sistemarvi i capelli prima di continuare o, nella pagina di modifica del vostro profilo, sotto la voce “imprese memorabili” compare il suggerimento “sono sopravvissuto al liceo”.
C’è da dire che il tutto non sarà esente da difetti: per il momento Google+ dovrebbe essere dedicato ad un ristretto insieme di Tester (che però oramai conterà diverse migliaia di persone date le catene di inviti che anche AndroidWorld stesso ha cercato di distribuire qualche ora fa tramite un’apposita news) ed infatti in basso a destra vi è il tasto di Feedback che rileverà in automatico la vostra pagina, facendovi selezionare la sezione affetta da bug. Nel complesso ci troviamo davanti ad un progetto che sembra non lasciare nulla al caso e che potrebbe davvero costituire una valida alternativa a Facebook. E’ già disponibile la versione Mobile dedicata ad Android, a cui abbiamo già dedicato una review.