Angry-Birds-Magic

Rovio porta Angry Birds al prossimo livello con l’NFC e la geolocalizzazione

Nicola Ligas -

Angry Birds è sicuramente uno dei nomi più popolari nel panorama smartphone odierno: 3 giochi campioni d’incassi e consensi, il film Rio al cinema, gadget di tutti i tipi e nuovi livelli sfornati a ritmo regolare per tutte le incarnazioni dei pennuti arrabbiati. Chi pensava però che Rovio si sarebbe seduta sugli allori continuando a spremere la sua gallina dalle uova d’oro (è proprio il caso di dirlo!) dovrà ricredersi, perché la software house ha pronti due nuovi modi di intrattenere i propri utenti, tramite l’uso della tecnologia NFC e anche del GPS.

Nel primo caso potrete sbloccare nuovi livelli o contenuti altrimenti segreti facendo “scontrare” due terminali dotati di NFC: di certo è un modo come un altro per dare corpo ad una tecnologia che deve ancora prendere piede, e per gettare un po’ di novità nel calderone di Angry Birds, quindi non possiamo certo lamentarci.

Ma la novità più interessante è forse quella collegata alla geolocalizzazione, chiamata altisonantemente “Magic”. Per sbloccare nuovi livelli e caratteristiche (come il più potente pennuto del gioco, Mighty Eagle, l’aquila possente) dovrete in questo caso recarvi in un posto preciso, segnalato tramite GPS: adattandosi quindi alla vita reale, l’ambiente nel gioco cambierà di conseguenza. Rovio assicura comunque che non ci spediranno sul crinale di una montagna o in mezzo all’oceano, i “luoghi magici” saranno facilmente raggiungibili e vi potremo giocare in tutta tranquillità. Facilmente immaginiamo café, pub, e vari locali pubblici che sarebbero molto felici di unirsi a Rovio in questa impresa impresa, che vedrebbe vantaggi per ambo le parti; le partnership ufficiali saranno comunque annunciate nelle prossime settimane.

Voi che ne pensate di questo mix tra gioco e vita reale? Rovio ha imboccato la strada giusta?

Fonte: Fonte
angry birds