motorola logo

Aggiornamento sui (futuri) bootloader sbloccabili di Motorola

Nicola Ligas -

Giusto ieri, presentandovi il Milestone 3, ci chiedevamo a che punto fosse la vicenda dei bootloader sbloccabili; neanche a farlo apposta, ci giunge oggi un aggiornamento in merito, per bocca di Christy Wyatt, vice presidente della divisione mobile software di Motorola.

I lavori procedono e la promessa fatta non vuole restare incompiuta: tutti i dispositivi per cui sono programmati aggiornamenti nella seconda metà dell’anno riceveranno anche la possibilità di sbloccare/bloccare il bootloader, il che includerebbe anche i terminali già esistenti ma bloccati. Sembra infatti che le personalizzazioni di Android che Motorola sta realizzando si basino tutte sullo stesso codice sorgente privo di catene, sebbene gli update debbano prima passare il nulla osta dei vari operatori. Proprio questi ultimi costituirebbero il principale collo di bottiglia che ne ostacola il rilascio, sebbene la tecnica di blocco/sblocco dello Xoom abbia incontrato il favore degli operatori.

Motorola si professa comunque alacremente al lavoro con i propri partner per far sì che ogni device che riceverà un aggiornamento, ottenga con esso anche l’agognata liberazione del bootloader.

Mrs. Wyatt è apparsa fiduciosa al riguardo, ironizzando anche sul fatto che Motorola non si troverebbe in questo impiccio se non fosse davvero brava sul fronte della sicurezza.

Insomma, dormite pure sonni tranquilli perché la promessa verrà onorata nei tempi previsti, ed in un futuro prossimo i bootloader bloccati saranno solo un ricordo per gli utenti Motorola. Chi di voi sta aspettando con trepidazione l’arrivo di quel giorno?

Fonte: Fonte