Google Music Manager anche su Ubuntu

L’apertura di Google Music è senz’altro stata una delle novità più interessanti dell’ultimo Google I/O, tanto che, nonostante in Italia non sia ufficialmente disponibile, ne abbiamo comunque voluto realizzare una recensione completa. Dunque dov’è il problema? Nel fatto che chi ha scritto il Music Manager per il nuovo servizio di Google, si è dimenticato di includere Linux tra i sistemi operativi compatibili. Per fortuna che c’è chi viene in nostro soccorso.


Bluescreenkid, questo è il nome del soccorritore. O meglio, ne è lo pseudonimo su Twitter. Il vero nome è Iain Hobbs, il quale ha creato uno script che permette di installare Google Music Manager su Ubuntu: lo scaricate, lo eseguite, ed il gioco è fatto. Se proprio siete pignoli, magari vorrete prima dare un’occhiata alle istruzioni incluse. Dopodiché eseguirete comunque lo script. Semplice a dirsi quanto a farsi. E buona musica a tutti i pinguini.

FONTE FONTE