intel-honeycomb-2011-05-31-29

I tablet Honeycomb di Intel al Computex

Nicola Ligas

Nonostante in questi ultimi giorni abbiamo parlato moltissimo dell’Asus PadFone, la prima volta che menzionammo il computex non fu in riferimento a futuri e simbiontici tab-fonini, ma piuttosto riguardo Intel ed i molti tablet che l’azienda avrebbe presentato al Computex. Potevamo quindi far finta di nulla? No di certo. Vediamo dunque che nuove ci sono sul fronte Honeycomb su chip OakTrail.

I nomi fin qui menzionati sono Intel Green Ridge, Foxconn F150, Quanta QXZI, un device Compal senza nome, Intel Marco Polo 2, e Intel Carrot, mentre per quanto riguarda l’azienda progettatrice del design di questi tablet, non si hanno informazioni in merito.

Eccezion fatta per il Foxconn, che ha a bordo Gingerbread, tutti gli altri sfoggiano Android 3.0.1 come sistema operativo. Dire che Honeycomb giri bene però è un po’ un eufemismo, come potrete vedere dal video: già la sola animazione del launcher basta a mostrare segni d’incertezza, e tralasciando i dubbi sulle performance è da notare anche l’assenza del Market, sebbene Intel abbia assicurato che sarà presente nella versione definitiva e che le attuali applicazioni per Android sono tutte supportate dall’OakTrail.

A dirla tutta anche quella qualità costruttiva ci sarebbe qualcosa da eccepire, ma trattandosi di un’anteprima la cosa è perdonabile, è il lato software quello che in fondo desta maggiori preoccupazioni: ora come ora Android su chip Intel pare tutto fuorché pronto al lancio, ci riserviamo però il diritto di farci stupire da Intel nel futuro prossimo. Video e immagini a seguire.

Fonte: Fonte
computexintelvideo