Starfront: Collision HD, lo strategico in stile Starcraft conquista Android [Recensione]

Stefano Petrone -

Starfront Collision HD - Recensione Android WorldRicordo ancora quella calda mattina di Giugno in cui andai da Rainbow Computing – defunto negozio di riferimento per l’ambiente videoludico genovese ndBuothz -,  a comprarmi l’ultimo mostro sacro degli RTS: Warcraft II: Tides of Darkness, il seguito del primo Warcraft, Orcs & Humans, che ereditava elementi del gameplay, strategico in tempo reale, da Dune 2.
Sono passati circa 15 anni e troviamo nei nostri smartphone Android un videogioco con lo stesso identico gameplay che viaggia nel futuro, facendo il verso a Starcraft. Il gioco di cui parlo è distribuito da Gameloft e si chiama Starfront: Collision HD.

Starfront RecensionePrima di entrare nel mondo strategico di SC urgono due premesse, la prima riguarda gli screens ingame nella recensione che sono stati “raccattati” dal sito ufficiale Gameloft, il motivo deriva dal fatto che che quelli fatti da me risultavano inutilizzabili, mi scuso con i lettori ma è un problema di forza maggiore.
La seconda riguarda la valutazione del gioco, prima ho utilizzato il termine “fare il verso” che non ha un’accezione lodevole, nel caso di Starfront Collion HD diciamo subito che il giocatore avrà un’esperienza di gioco sopraffina anche grazie al gameplay che risulta una copia 1:1 di quello dei titoli Blizzard, probabilmente se Blizzard avesse prodotto un titolo per Android sarebbe stato del tutto identico a SC.

Starfront Collision - Modalità di GiocoLa prima sorpresa è arrivata dalle modalità di gioco, la classica campagna, la modalità schermaglia e una modalità multiplayer che fa scuola al popolo degli smartphone. Potrete giocare con altri giocatori umani, fino a quattro, sia in locale che via internet, fattore importante per questo tipo di giochi.
Il giocatore potrà scegliere tra tre fazioni, Consorzio, i Guardiani e le Miriadi combattendo in 5 ambientazioni diverse che comprendono ambienti di ghiaccio, calanchi, giungla, reattore sotterraneo ed una città aliena.
Inizierete obbligatoriamente con il Consorzio e, proseguendo nella campagna, sbloccherete le altre, Starfront grazie a questa struttura permette una longevità elevata.

interfaccia Vi consiglio vivamente di fare il tutorial, come vedete l’interfaccia dei controlli è molto complessa, in alto trovate le risorse e il numero massimo di unità che potrete avere, seguono la minimappa e l’interfaccia di controllo delle unità che varia a seconda delle unità utilizzate, permette l’uso di “skills”, la possibilità di fare le ronda o fermare l’unità. Descrivere tutte le combinazioni è impossibile, ad esempio selezionando gli operari avremo accesso al menù di costruzione e selezionando gli edifici potremmo fare upgrade o creare unità.
A sinistra troviamo il menù, a comparsa, per la selezione di unità multiple, il controllo dello zoom e tre icone per annullare la selezione, selezionare tutte le unità e tornare rapidamente alla base.
Il movimento delle unità avviene tappandole, oltre all’uso dell’icona potrete selezionare un gruppo di unità con il multitouch. Una volta selezionata l’unità potete tappare lo schermo ove volete dirigerla e tenere premuto il tap per non farla attaccare, gli attacchi sono gestiti sia automaticamente che manualmente tappando il nemico.

starfront graficaLa grafica è ben definita ed il motore grafico lavora bene sul Defy, anche nei momenti più concitati il gioco non ha sofferto di scatti. Molto belle le animazioni delle unità e gli effetti grafici derivanti dagli scontri. Il sonoro mi ha sorpreso, le unità sono doppiate, in inglese, le musiche sono d’atmosfera, in questo campo SC porta una completezza che tanti altri giochi non hanno. Citiamo i filmati, a cui Gameloft ci ha abituati, per dovere di cronaca, sono tutti ai soliti ottimi livelli.

starfront gameplayIl gameplay RTS è quello di Warcraft/Starcraft. Per chi già conosce questi titoli non c’è altro da aggiungere, per chi invece non li conosce ci troviamo di fronte ad uno strategico in tempo reale dove dovremo spremere le risorse che ci offre il territorio per creare varie tipologie di strutture. La parte gestionale inizia con la base che permette di creare unità operaie che a loro volta lavoreranno le risorse che permetteranno di creare edifici per addestrare l’esercito. La parte strategica viene gestita muovendo e creando il giusto numero di unità a seconda della situazione.

Ah dimenticato, SC ha anche una trama che si svolge a Sinistral, dove il Consorzio, una struttura mineraria umana, sfrutta – l’unica cosa che sappiamo fare noi ominidi ndBuothz – i cristalli di Xenodium.
Nello stesso ecosistema vive un popolo indigeno di alieni, le Miriadi, costretto a combattere per impossessarsi dei cristalli da cui dipendono le loro vite. Ci si aggiunge un un popolo di robot, i Guardiani, che cercherà astutamente di trarre vantaggio da questa guerra.

starfront commentoCommento Finale: è chiaro che tutta la bellezza di Starfront Collision HD deriva dall’interpretazione di Starcraft fatta da Gameloft che risulta a livelli altissimi. Fin da subito si capisce che è una produzione con delle basi solide, un gioco da console riversato su smartphone.

I difetti del gioco sono colpa del device su cui gira, spesso il gameplay è minato dal poco spazio presente sui nostri schermi e dal fatto che Gameloft non ha provato minimamente a dare un apporto fantasioso ad un titolo già collaudato, in quest’ultimo campo si poteva fare molto di più e per questo ho deciso di penalizzare il voto del gameplay che, tolto dal contesto, è il successo di titoli come Command & Conquered. Al momento Starfront Collision HD è meritatamente il punto di riferimento degli strategici in tempo reale su smartphone, una volta installato e giocato sarà difficile abbandonarlo e tutti i futuri titoli RTS dovranno confrontarsi con questo titolo Gameloft.

Pagella di AndroidWorld:
Gameplay: 83/100
Grafica: 85/100
Sonoro: 90/100
Longevità: 90/100
Multiplayer: 97/100
Voto: 90/100

Fonte: Fonte