Cordy, riuscirete a dare l’elettricità al vostro smartphone Android? [Recensione]

Stefano Petrone -

CordyA Natale vi avevano regalato un Sega Master System e siete rimasti affascinati dalla killer app Sonic? Preparatevi a scartare un regalo che ci offre il market: Cordy, un platform di SilverTree Media che ricorda vagamente il gameplay del riccio blu.

Cordy Recensione Cordy è un piccolo robot che ha un grande compito: accendere il suo mondo. Un mondo in cui dovrete correre e saltare con l’obiettivo di dare accendere la “centrale” che vedete nello screen e passare al livello successivo. Il gameplay prevede la raccolta di oggetti a distanza – Cordy usa un cavo elettrico – come dei piccoli robottini su cui saltare, spostare scatole e barili oppure usare i dispositivi che troverete nel percorso per aumentare il raggio di salto.

IngegniLa possibilità di poter interagire con gli oggetti permette di dare un salto in avanti al classico gameplay alla Sonic, infatti ci troveremo di fronte a congegni che dovremo utilizzare per risolvere il livello o fare il punteggio pieno. Per fare punti il piccolo robottino raccoglierà vavi oggetti, spesso nascosti, e fine livello il giocatore verrà informato sul numero di bonus raccolti. Il livello è ritenuto completo nel momento in cui diamo elettricità, per dare elettricità dovremo avere la barra dell’energia, in alto a sinistra, completa.

IngameL’interfaccia è costituita dall’appena citata barra dell’energia, dai controlli che permettono di muovere Cordy a sinistra e a destra e farlo saltare. Il tasto che vedete tratteggiato cambierà di volta in volta al seconda delle azioni possibili, ad esempio prendere una cassa, appendersi con il cavo elettrico oppure connettersi con il dock per dare la corrente al mondo.
In alto troviamo il tasto pausa che permette di portare al menù e il tasto per equipaggiare il piccolo robottino con items sbloccati nel gioco.

Livelli Il robot avrà la possibilità di girare tre mondi con 5 livelli più uno per mondo, possiamo accedere ai livelli direttamente dal gioco oppure utilizzare il menù per scegliere mondo e numero del livello. I livelli verranno sbloccati durante il proseguire del gioco, la versione free prevede 12 livelli (e non 4 come indicato nel market).

CordyLa grafica che vedete negli screen purtroppo non è in alta risoluzione perché nel povero Defy il gioco scattava troppo, il reparto grafico è comunque notevole. Bellissimo l’effetto grazie al quale muovendo il device Android vedremo il mondo cambiare prospettiva, belli anche gli angoli ciechi che si trasformano in parti di livello interagibili, sotto questo aspetto devo fare i complimenti alla SilverTree Media anche dal lato del game design e del sonoro molto consono per un puzzle platform del genere. Ho invece da ridire sul motore grafico, per quanto gli effetti sia entusiasmanti il gioco richiede parecchie risorse, leggendo sul market ho letto lamentele addirittura di possessori del Galaxy S, forse bisognava aggiungere alcune opzioni per deselezionare parti grafiche ed effetti per renderlo giocabile più fluidamente.

CordyHo trovato un punto debole nella longevità, i livelli nella versione free, a meno che il giocatore non si fissi sul punteggio, seppur congegnati molto bene, finiscono in fretta e abbastanza facilmente. Ci si mette inoltre il fatto che il gioco è sviluppato per far appassionare il giocatore -cosa che è successa a me ndBuothz – e fargli spendere dei soldi – cosa che non ho fatto ndBuothz – per acquistare parti del gioco e non solo contenuti extra. Da una parte può essere un fattore positivo (il giocatore compra ciò che vuole) da un’altra un fattore negativo, con pochi euro si acquistano sul Market giochi completi mentre nel caso di Cordy il prezzo aumenterà notevolmente utilizzando l’In-App Billing (che si può disattivare dalle opzioni) per avere il gioco completo.

CordyCommento finale: Cordy è uno di quei giochi che mi è entrato nel cuore, devo fare i complimenti personali alla SilverTree che ha dato vita ad un ottimo gioco che riuscirà a conquistare un ampio range di giocatori, un mix che riunisce un gameplay da platform con molti elementi puzzle, come ad esempio le piattaforme da attivare saltando sui tastoni, che terrà incollato allo schermo sia l’amante dell’azione che del pensiero, dei livelli progettati ottimamente con un effetto grafico 3D da urlo, semplice ma d’effetto.

Spetterà a voi decidere se acquistare nuovi mondi ma i primi 3 sono da avere assolutamente sul vostro smartphone Android, non lasciatevi scappare il piccolo robottino e le sue mirabolanti avventure, per lo meno la parte free.

Pagella di AndroidWorld:
Gameplay: 88/100
Grafica: 93/100
Sonoro: 85/100
Longevità: 80/100
Multiplayer: n.d.
Voto: 85/100