danger-google-05-11-2011

Google raduna il Danger Inc. team: ne vedremo delle belle?

Nicola Ligas

Andy Rubin, Joe Britt, e Matt Hershenson: di questi tre nomi forse solo il primo vi suonerà familiare, essendo uno dei volti più in vista di Google almeno per quel che riguarda il panorama Android, dato che è stato cofondatore (assieme a Rich Miner, Nick Sears, e Chris White) e CEO della compagnia che l’ha creato. Ma gli altri due chi sono? Cosa è la Danger Incorporated? E che c’entra tutto questo con Android?

Correva l’anno 2000 quando i nostri tre moschettieri fondarono una piccola compagnia chiamata appunto Danger Inc., produttrice del Sidekick originale ed acquisita poi da Microsoft per la modica cifra di 500 milioni di dollari. Come abbiamo già detto, uno dei tre, Andy Rubin, si è poi fatto largo nel mondo Google Android, ma pare che anche gli altri due suoi ex-partner si siano silenziosamente uniti a BigG nel corso dell’ultimo anno, per gestire una nuova ala della compagnia dedicata all’hardware per Android.

Fino ad ora la maggior parte del loro lavoro si è concentrato sugli accessori (visti i risultati dell’Android Open Accessory non possiamo che complimentarci) e, sebbene la notizia non abbia avuto dei riscontri ufficiali, pare che Britt abbia affermato di voler vedere una linea di periferiche per Android sviluppate e prodotte da Google stessa nel futuro. Tra l’altro, Danger Inc. ai suoi tempi creava da sola il proprio software, e guarda caso il suo artefice principale, Matias Duarte, lavora anch’egli a Mountain View.

Insomma il Danger Team è di nuovo riunito, stavolta sotto la comune bandiera di Google; cosa tutto questo porterà nel mondo Android è difficile a dirsi ma, visti i loro precedenti e basandoci sull’ottimo lavoro con l’Android Open Accessory, è lecito ben sperare. Non siete d’accordo?

Fonte: Fonte
Andy Rubin