www.engadget

Eee Pad Transformer ritardato a causa dell’alta richiesta, non per carenza di componenti

Emanuele Manili

Dal lancio ufficiale sul sito Amazon, l’articolo è andato “sold out” in poche ore. Tanti sono stati i dubbi e le domande che si sono posti fanboy e non, in attesa di potersi aggiudicare uno dei primi tablet di nuovissima generazione.

Ma qual’è il vero motivo di questa immediata indisponibilità? Carenza di componenti? Problemi con il controllo qualità? Tante sono state le elucubrazioni generali, ma per fortuna viene in nostro soccorso il Direttore Finanziario di ASUSTek in persona, David Chang: “Se la domanda dovesse continuare ad aumentare, saremo costretti ad incrementare il ritmo di produzione per soddisfare ogni richiesta, e crediamo proprio che sarà così che andra!

C’è da dire che, dopo la notizia “ufficiosa” che dichiarava una capacità produttiva di soli 10.000 pezzi per giugno, oggi ASUS UK e ASUS TW hanno smentito ogni rumor, annunciando di aver previsto 100.000 unità per maggio e oltre 200.000 unità per giugno. Quantità che dovrebbe soddisfare, almeno momentaneamente, la grande richiesta.

Il reale motivo di questo ritardo, però, pare essere un fatto molto più semplice: in casa ASUS nessuno si aspettava un successo del genere. La stessa Asus TW ammette che la domanda è stata superiore alle aspettative.

Complici i flop più o meno eclatanti dei concorrenti, il prezzo più abbordabile (399€) e la varietà di optional, oppure questo “successo” è pienamente meritato?

Agli utenti l’ardua sentenza…

Fonte: Fonte