Dungeon Hunter II, Hack&Slash garantito Gameloft [Recensione]

Lorenzo Delli -

Ed eccoci con un’altra review; oggi parleremo di uno degli hack and slash più famosi per smartphone: Dungeon Hunter 2. Chiariamo subito una cosa, gli eventi del secondo capitolo sono scorrelati da quelli del primo, di modo che anche un “Casual Gamer” possa avvicinarsi al titolo senza rimanere disorientato. Vediamo brevemente la storia:

“Venticinque anni dopo gli eventi di Dungeon Hunter I, Ghoticus deve essere salvata di nuovo. Sei il figlio del Re Immortale, degno successore del suo trono. Tuo fratello, Edward, ti ha esiliato, gettando il regno in una nuova era di terrore a seguito della sua successione alla corona e di una guerra conclusa con la tua sconfitta. La salvezza del regno è di nuovo nelle tue mani: Gothicus è nuovamente minacciata dal ritorno della Regina Oscura e dal potere degli immortali stessi…”

Godiamoci insieme il promo dal canale ufficiale di Gameloft su Youtube:

  • Diablo insegna…

Diablo, uscito nel lontano 1996, rivoluzionò il concetto di RPG introducendo il genere degli Action RPG. Gameloft, per la gioia degli appassionati, ha deciso di riportare sui nostri smartphone questo genere, dalle meccaniche talvolta semplici ma davvero coinvolgenti. Sostanzialmente impersonerete un eroe che, tramite l’esplorazione di nuove regioni e dungeon, diventa sempre più potente ed equipaggiato; la scelta ricadrà su tre classi “standard”, Guerriero, Mago e Ladro, che però nel corso del gioco potranno specializzarsi, scegliendo se diventare rispettivamente Berserk o Templare,  Illusionista o Evocatore e Arciere o Assassino.

  • Gameplay

Il gioco, come abbiamo già detto, consiste nell’esplorazione e nell’accumulo di esperienza. Il mondo davvero vasto di Ghoticus fa si che possiate cimentarvi in tante sotto missioni e dungeon scorrelati dall’avventura principale. La difficoltà non va sempre presa alla leggera: per capirci meglio, non sarà sempre il caso di gettarsi nella mischia vista la meccanica dei combattimenti; ritrovarsi senza mana e senza pozioni con quattro nemici che vi inseguono potrebbe non essere piacevole! I boss saranno impegnativi ma non troppo difficili, in modo che possiate proseguire nella storia senza dovervi per forza bloccare per ore su un unico dungeon. Naturalmente, per i giocatori più incalliti vi saranno diversi livelli di difficoltà; avrete inoltre la possibilità, una volta finito il gioco, di riniziarlo con il vostro personaggio ad una difficoltà più elevata.
Lo stile di gioco cambia davvero molto a seconda della classe scelta, portando il giocatore a riprovare l’esperienza con un diverso personaggio. Molti gli oggetti che troverete durante le vostre avventure; ci saranno diversi “set” di item che caratterizzeranno esteticamente l’eroe.  Tramite Gameloft Live potrete anche visualizzare i trofei – un po come gli achivement della xbox – sbloccati durante il gioco.
Il gioco salverà in automatico ogni qualvolta tornerete al menù.

  • Controlli

Bisogna proprio dirlo: i comandi sono intuitivi ed immediati e l’interfaccia è davvero ottimizzata. Come potete vedere anche dagli screenshot, avrete a disposizione, oltre ad un pad virtuale per muovervi e ruotare la visuale, quattro pulsanti con le azioni disponibili: tre saranno i poteri che sbloccherete nel ramo delle abilità ed un altro è il potere che vi sarà messo a disposizione a seconda del “compagno” che sceglierete. Dal menù del personaggio avrete accesso alle abilità di classe e, con un semplice drag and drop, potrete scegliere quale utilizzare in quella determinata situazione. A seconda della specializzazione che sceglierete – sarà disponibile a livello 12 – avrete un ramo abilità aggiuntivo; il compagno a cui facevamo riferimento prima è in realtà una fata: senza svelarvi troppo sulla storia, troverete durante le vostre esplorazioni delle fate elementali che vi seguiranno, dandovi supporto aggressivo, tramite un potere che cambierà a seconda della fata scelta, ed uno difensivo. Sempre sulla schermata di gioco avrete un tasto veloce per le pozioni – molto semplificato rispetto a classici come appunto diablo – e le barre di vita, mana e esperienza accumulata. Inoltre potrete giocare a Dungeon Hunter ascoltando le vostre playlist: in alto a destra, infatti, avrete accesso ad un player multimediale per gestire la musica.

  • Grafica

La grafica, totalmente in 3D, offre una visuale dall’alto del personaggio, con la possibilità di “pinch to zoom” per ammirare i dettagli. Ottimi gli effetti di luce tipici dei luoghi e delle abilità. Gli ambienti, sia esterni che interni, sono davvero caratteristici e pieni di dettagli.  Il video e gli screenshot possono darvi un’idea delle potenzialità grafiche del titolo.

  • Multiplayer

Potrete usare il vostro personaggio per giocare anche on-line. Sia in locale che tramite Gameloft Live, potrete unirvi ai vostri amici – o a dei perfetti sconosciuti – per affrontare dei capitoli della storia, creando o partecipando a eventi già esistenti.

  • Riepilogando…

Siamo di fronte ad un ottimo titolo per gli appassionati di RPG e hack and slash: la buona longevita, la grafica curata e una meccanica di gioco davvero ben congegnata fanno di Dungeon Hunter II uno dei titoli di punta per quanto riguarda il settore “giochi di ruolo” nell’Android Market. Testato su un Optimus Dual, potrebbe non essere disponibile per device di fascia medio/bassa.  Di seguito trovate link al market e QR Code.

 

Gameplay: 95/100
Grafica: 90/100
Sonoro: 80/100
Longevità: 85/100
Multiplayer: 90/100

Voto: 88/100

Prezzo: 3,99€
Link al Gameloft Market

Recensione