Eternal Legacy, l’RPG targato Gameloft disponibile all’acquisto [Recensione]

Lorenzo Delli -

Non sono molti i giochi di ruolo presenti sull’Android Market. Square Enix, famosissima software house giapponese, ha rilasciato la maggior parte dei suoi jrpg “portatili” per iPhone, lasciando un po’ con l’amaro in bocca gli androidiani appassionati del genere. Digitando Square Enix sul Market troverete ben poco; Crystal Defenders, una sorta di tower game con le classi di final fantasy ne è un esempio.Fortuna che Gameloft cerca sempre di soddisfare il suo pubblico cercando di produrre un ampia gamma di generi.

E a proposito di jrpg, vogliamo introdurvi “Eternal Legacy”, uscito a dicembre per il melafonino e finalmente convertito per i nostri device. Date un occhiata al video per farvi un’idea del titolo:

  • Fuori dagli schemi

Sono un paio gli elementi che contraddistinguono un tipico jrpg: il primo è sicuramente la figura del proprio avatar che si aggira per la mappa in modalità esplorazione, incappando in “sfortunati” incontri che obbligano il proprio gruppo al combattimento, il secondo è la modalità con cui si svolge questo combattimento; stiamo parlando della modalità a turni, che aggiunge una gran dose di tattica e di visione complessiva del campo di battaglia. Gameloft ha deciso di stravolgere questi classicismi, adottando modalità leggermente differenti – adottate anche da Square Enix in Final Fantasy XII –  : infatti gli inconti non saranno casuali, ma tutti i mostri o i nemici saranno visibili da subito durante l’esplorazione, così che il giocatore possa scegliere se battersi con essi oppure no; anche il combattimento risulta essere diverso da quello classico: ci troviamo di fronte infatti ad un sistema che cerca di combinare la modalità turni ed il “tempo reale”; ci sarà infatti una barra temporale che permetterà di impostare le azioni disponibili per il nostro eroe, ma attenzione, se impiegherete troppo tempo a decidere, il nemico che vi troverete di fronte reagirà prima di voi.
Questo sistema ibrido che, come abbiamo detto, sconvolge un po i canoni dei jrpg, è in realtà un valore aggiunto: non solo coniuga i due sistemi alla perfezione, ma aggiunge il giusto grado di velocità e coinvolgimente al tutto, dandovi benissimo il tempo di impostare il comportamento dell’intero gruppo nei successivi tre turni e godervi il combattimento.
Altra peculiare caratteristica dei jrpg è la totale assenza di caratterizzazione del proprio personaggio; anche nel titolo Gameloft il tutto è incentrato sulla storia e sulla gestione dei combattimenti, tralasciando la classica distribuzione delle statistiche.
Dopo questo excursus sui jrpg, andiamo ad analizzare più in dettaglio gli elementi del gioco.

  • Grafica

La grafica è quanto di meglio si può volere su Android, almeno per quanto riguarda i giochi di ruolo. Come potete vedere dagli screenshot e dal video, i combattimenti offrono degli effetti grafici davvero notevoli, degni dei giochi da console. Anche i paesaggi che fanno da contorno alla storia sono veramente ben realizzati. Gli ambienti sono resi in tempo reale e in 3D, con una visuale a 360°.

  • Gameplay

Per quanto riguarda il gameplay, sarete in controllo di un gruppo di tre personaggi, ognuno contraddistinto dalla sua peculiarità. Via via che accumulerete esperienza e nuovi livelli, i personaggi guadagneranno nuovi poteri da utilizzare in battaglia; inoltre ognuno di essi avrà un potere più forte, utilizzabile solitamente nei combattimenti lunghi, che può volgere a vostro favore l’esito di una battaglia con molta facilità. Starà a voi decidere se usare tutti e tre i personaggi o solo il protagonista, impostando dei comportamenti preimpostati agli altri elementi, confinandoli però ad un ruolo marginale e di supporto.
Nel gioco è inoltre presente un particolare sistema per caratterizzare le armi dei vostri eroi: dopo alcune battaglie troverete dei “Frammenti” utilizzabili per sbloccare dei poteri unici; in questo modo anche un guerriero, con il giusto frammento, può scatenare una tempesta di fulmini sui propri avversari. Speciali frammenti verranno sbloccati dopo aver sconfitto determinati boss, abilitandovi all’evocazione sul campo di battaglia dei suddetti.
Carina – anche se non originale – l’idea di una mount, una cavalcatura, che renderà più veloci gli spostamenti e vi abiliterà a partecipare a delle gare per guadagnare più soldi.
I dialoghi fra personaggi sono parlati in lingua inglese, con voci riprodotte completamente da attori, con sottotitoli e menù in italiano.

  • Storia

La trama inizialmente verte su un gruppo di ribelli ed una cospirazione di un misterioso uomo incappucciato, che si rivelerà essere un potente mago. Verrete catapultati nell’azione senza soffermarsi sul background dei personaggi, ma via via che procederete nella storia tutto si farà più chiaro. Il personaggio, Atrian, è un giovane guerriero che si troverà a doversi far strada a colpi di spada in un avventura che non si sarebbe certo aspettato. Meglio non dilungarsi tropp;, alla fine, il bello di un gioco di ruolo è proprio la trama, non vi resta che scaricarlo e scoprirla da soli!

  • Riepilogando…

Siamo di fronte ad un gioco adatto non solo agli appassionati degli RPG: la curva di apprendimento non è per niente ripida, rendendolo indicato anche ad un casual gamer. Potrete trovarlo sul market dedicato della Gameloft per 3,99€. Dato il motore grafico, non sarà disponibile per device di fascia medio/bassa. Di seguito trovate il link al market ed il QR Code.

 

Gameplay: 90/100
Grafica: 90/100
Sonoro: 85/100
Longevità: 85/100
Multiplayer: nd

Voto: 88/100

Prezzo: 3,99€
Link al Gameloft Market

Recensione