image002

Primo Trimestre fiscale con luci ed ombre per SE

Alberto De Marchi

Dopo Google anche Sony Ericsson ha pubblicato i risultati relativi al bilancio del primo Trimestre del 2011. La prima cosa che certamente balza all’occhio è che le entrate hanno subito un notevole calo, pari al 19%, passando dagli 1,4 miliardi del 2010 agli 1,14 miliari di Euro di quest’anno.

Ci sono però anche delle notizie positive: il prezzo medio per terminale è infatti salito del 6%, da 134 a 141 Euro; questo cambiamento è dovuto in gran parte allo spostamento del focus di mercato da parte di SE che sta sempre più puntando sul comparto smartphones, legato ad Android, a discapito della telefonia di consumo.

Considerando inoltre che a partire da questo mese (e quindi dall’inizio del Q2) saranno disponibili i nuovi prodotti della gamma Xperia: Arc, Play e Neo è possibile aspettarsi un proseguo del 2011 decisamente promettente.

In fine, se si considera che di recente Sony ha inoltre dato la possibilità di sbloccare liberamente i propri terminali, è ancora più facile ipotizzare una maggiore appetibilità per i futuri prodotti e una relativa crescita delle vendite da parte del colosso nippo-finlandese.

Fonte: Fonte
Sony Ericsson