• Home
  • Worms: il verme, il bazooka e lo smartphone Android

Worms: il verme, il bazooka e lo smartphone Android

Worms - recensione AndroidWorld

Tutti al riparo! Dei piccoli vermi stanno pianificando la conquista della terra, hanno una marea di armi e sono agguerriti, solo la squadra di vermi capitanati da cisO.o può fermarli! Mano al vostro smartphone Android – sperando non venga distrutto da qualche mina “antiverme” – il mitico Worms del Team17 è arrivato anche per i droidiani.

Worms - in gameWorms è l’ennesimo capolavoro partorito dal Team17 (Alien Breed, Body Blows, Superfrog), conta più di 12 versioni ed è presente in quasi tutte le piattaforme con una folta schiera di fans, come se la passeranno i vermiciattoli guerrafondai su Android?

Menu principaleIniziamo con il menù principale, la prima volta che si gioca a Worms è buona norma leggersi la guida veramente ben fatta, non fatevi venire le lacrime agli occhi con l’opzione ben in vista della modalità multigiocatore, purtroppo il gioco permette di sfidare gli amici in locale, con un solo telefonino. Un vero peccato, poter sfidare altri teams in modalità online mi avrebbe esaltato parecchio, fortunatamente ci penserà la modalità giocatore singolo ad estrapolare tutta la violenza che risiede nei corpi dei vermicelli.

SfidaIl giocatore solitario potrà scegliere tra partita veloce, allenamento, conta dei corpi e sfida, tra tutte le modalità single player la mia preferita è stata sfida che permetterà alla vostra squadra di vermi di mettersi in mostra con duelli di varie difficoltà.

ControlliI controlli sono full-touch, tap sul vermetto per saltare, tap laterali per muoversi, zoom multi-touch, mira tramite trascinamento, solo per citarne alcuni, la mancanza del mouse non si sente, vista anche l’esperienza con altre piattaforme touchscreen il gioco non presenta particolari problemi.

In gameIl gameplay è il cuore di worms, avere la possibilità di comandare il team, personalizzabile come vedete dai nomi nello screenshot, alla ricerca della distruzione in massa dei team di vermi nemici evidentemente fa rilasciare endorfina: ci si diverte tantissimo. La conversione permette di farlo mantenendo intatte tutte le caratteristiche di un gioco che, nonostante gli anni, è ancora fresco ed amato.

Armi WormsNessuna trama, l’obiettivo è limitare i danni e distruggere il nemico con una varietà di armi anche molto fantasiose, giocando a Worms scoprirete che sarà divertente spianare il nemico con attacchi aerei oppure fare un hadoken con relativo volo del verme giù da una scogliera.

IntroMentre il povero cisO.o affonda analizziamo grafica sonoro che sono rimaste in pieno stile Team17, il sonoro è divertentissimo, il giocatore sarà accompagnato dalla vocine dei sadici vermi e dai suoni emessi dai bazooka e uzi. Graficamente lo stile made in Worms è confermato, l’unico elemento che è stato penalizzato è stato lo sfondo mentre tutto il resto è completamente “massacrabile” e disegnato per accontentare tutti i palati. Nelle opzioni troverete anche la possibilità di diminuire il carico grafico del gioco per poter combattere anche sui droidi meno prestanti.

Conclusione recensione Worms per AndroidBello! Non c’è commento finale che possa andare contro un gioco del genere, Worms è Worms e porta su Android tutti i pregi e difetti che hanno contraddistinto la saga in questi anni di soddisfazioni per il Team 17, il porting è realizzato bene ma, devo essere sincero, giocandolo mi ha dato l’impressione di una certa fretta nella sua programmazione, questo non toglie il fatto che la ricetta di Worms è una delle più gustose nel panorama videoludico e non deve mancare nella vostra lista delle applicazioni.

Pagella di AndroidWorld:
Gameplay: 95/100
Grafica: 90/100
Sonoro: 90/100
Longevità: 89/100
Multiplayer: 65/100
Voto: 93/100

Lo trovate a 2.18€ sul market, mi scuso per la mancanza del link widget App Brain ma è irreperibile, vi lascio con un video “rubato” dal tubo, prima però un’ultima precisazione: il voto è molto alto perché Worms è un gioco con la “G” maiuscola, auspico però che Team17 non si fossilizzi creando innumerevoli cloni anche su Android. A differenza di giochi come Angry Birds il capolavoro nato ad Ossett con il passare del tempo, senza una solida modalità di gioco e il multiplayer online, potrebbe annoiare, speriamo che Team17 legga la recensione e usi Goole Translator.