megavideo

Megavideo Beta: il miglior modo per vedere i filmati di Megavideo

Giuseppe Tripodi

Probabilmente quest’applicazione giungerà come manna dal cielo per alcuni di voi perché sì, fa tutto quello che promette: ci consente di vedere i video caricati sul celeberrimo portale Megavideo, tramite un comodo “escamotage”.

Mettiamo subito in chiaro che non è necessario Flash Player per far funzionare questo software perché quello che l’applicativo fa è scaricare in formato flv il filmato che vogliamo vedere, per poterlo poi riprodurre con un player che supporta il suddetto formato.

Per questo motivo, una volta installata l’applicazione, se non abbiamo nessun software simile ci vengono suggerite due possibili proposte: RockVideo o Vplayer: più avanti vi diremo le nostre impressioni a proposito dei due programmi.

Una volta installato un riproduttore che supporta l’flv, ci si presenta una schermata nella quale possiamo scrivere il link del video (o semplicemente l’ID, ossia il codice alfanumerico che lo identifica)  che vogliamo vedere: una volta inserito, dovremo cliccare la freccia arancione che riconoscerà il filmato.

A questo punto, cliccando sul nome del file che ci apparirà, abbiamo varie opzioni:

  • Start: avvia il download del filmato
  • Reset: azzera i download iniziati
  • Delete: cancella il filmato (qualora sia già stato scaricato)
  • Info: ci fornisce informazioni aggiuntive
  • Play: riproduce il video

Tra tutte queste opzioni, ovviamente, quella che ci interessa maggiormente è l’ultima: per iniziare a vedere qualcosa, infatti, dovremo aver prima scaricato, almeno parzialmente, il video in questione: questo vuol dire che possiamo attendere che il download termini (il completamento ci viene anche segnalato con una notifica) e gustarcelo quando preferiamo, oppure avviare lo scaricamento e dopo qualche secondo cliccare su Play, in modo che che il player riproduca quello che man mano stiamo scaricando: praticamente uno streaming vero e proprio.

Da notare che si può anche mettere in pausa il download e farlo riprendere quando preferiamo.

Infine, Megavideo beta ha una feature splendida che ci permette di catturare i link direttamente dal browser: se, infatti, navigando il web andiamo a visitare una pagina di Megavideo, si aprirà il classico menu di Android per la scelta dell’applicazione da usare: in questo modo è ancora più semplice utilizzare il software.

Tutto troppo bello? Effettivamente sì, ma c’è una piccola nota dolente per i possessori di device “datati”.
Abbiamo infatti provato l’applicazione su due smartphone: un Nexus One ed un HTC Magic Tim.
Inutile specificare che nel primo caso funziona tutto benissimo (ci siamo trovati molto meglio con RockPlayer piuttosto che VPlayer, ma è una questione di gusti), mentre con l’altro device… beh, la situazione è un po’ più delicata.

Con il “vecchio” Magic, VPlayer crasha e RockPlayer riproduce un filmato di qualità estremamente bassa, con un rapporto frame/secondo decisamente improponibile e molto spesso con l’audio non sincronizzato col video.

Cercando sul Market altri player che supportano il formato FLV ne abbiamo trovato uno che fa decentemente il suo lavoro anche sul secondo smartphone: il nome è QQPlayer e lo potete scaricare gratuitamente.
Niente per cui gridare al miracolo, ma nel complesso uno streaming discretamente godibile, anche se con qualche piccolo delay che potrebbe rendere davvero difficile seguire video sottotitolati. Una suggerimento valido, a tal proposito, è abilitare l’opzione “lower quality”, che consente una riproduzione lievemente migliore.

Comunque, questi non sono problemi imputabili a Megavideo Beta: un’applicazione tutta italiana che funziona estremamente bene anche in questa primissima beta (considerate che solo questo pomeriggio ci sono stati 3 update).

Vi lasciamo ad una dimostrazione video che mostra come funziona l’applicazione: provatela perché merita molto e, soprattutto, fateci sapere cosa ne pensate!

video