sony-s2-clamshell-illustration-open-close

Sony S2: dual screen a conchiglia con Android

Nicola Ligas

 

Nemmeno una settimana fa vi avevamo parlato del Sony S1, ovvero un prossimo venturo tablet con Honeycomb a bordo e supporto a qriocity per l’acquisto di filmati, musica, ebook e giochi. Sembra però che la celebre azienda giapponese non abbia intenzione di fermarsi qui, e dopo l’S1 non poteva che arrivare l’S2!

Da un punto di vista hardware ci dovrebbe essere una stretta parentela tra i due dispositivi, che condivideranno praticamente tutto, dal chip Tegra 2, passando per il WiFi, il 3G e le due fotocamere posteriore e frontale, per non dimenticarsi infine di Honeycomb. Ma in cosa si distinguerà l’S2?

Se avete gettato uno sguardo agli schizzi qui sopra probabilmente ve ne sarete resi conto da soli: l’S2 è infatti un device a conchiglia, dotato di due schermi da 5,5 pollici l’uno, che quando chiuso dovrebbe ricordare una sorta di cilindretto ovale. Va da sé quindi che Honeycomb non sarà proprio “come mamma (Google) l’ha fatto”, Sony dovrà infatti riadattarne l’interfaccia per renderla usabile sul doppio dispaly. E cosa ce ne facciamo di due monitor di quelle dimensioni? Per esempio su uno dei due ci sarà l’elenco della posta ricevuta nella nostra casella Gmail, mente l’altro ne conterrà il corpo; oppure potremmo avere gmaps aperto sulla sinistra, mentre sulla destra consultiamo le immagini di streetview o usiamo il navigatore; altrimenti potremmo avere un’immagine/video aperto su uno dei due schermi, mentre sull’altro troveremo i controlli per interagire con i contenuti multimediali; insomma, come potete immaginare i casi d’uso sono molteplici.

In un anno che è decisamente iniziato nel segno dei tablet, qualunque tentativo di distinguersi dalla massa non può che far piacere, certo è che molto dipenderà da come verrà realizzato il software per gestire i dual-screen, in modo da rendere l’esperienza allettante, piuttosto che frustrante.

Voci di corridoio parlano di un lancio dell’S2 entro le vacanze estive, anche in Europa, ad un prezzo di 699$, ma se forse è un po’ troppo presto per fare programmi, dato che i soliti ignoti informatori sono piuttosto cauti su quello che potrebbe essere il futuro dell’S2, sul quale sembra circolare un po’ di scetticismo anche  all’interno di Sony stessa. Sarà l’azienda stessa quindi la fautrice del destino dell’S2: vedremo se saprà vincere la scommessa, sia con sé stessa che con il pubblico, di un dispositivo quantomeno “particolare”.

E voi che ci dite, avete mai pensato ad un tablet con un simile form-factor? Vi interesserebbe? E del prezzo che ne pensate? Diteci la vostra insomma!

Fonte: Fonte
Android 3.0NVIDIA