Fatto in casa 01

Fatto in casa: l’app per chi si dedica al “fai da te”

Nicola Ligas

 

“Fatto in casa” è uno di quei programmi tanto semplici quanto geniali: raccogliere una vasta collezione di consigli utili e ricette di vario tipo, in una comoda interfaccia a tab, dividendoli in quattro categorie principali, per soddisfare tutti i palati e le esigenze.

La prima colonna è infatti dedicata al cibo, ma non lasciatevi ingannare, qui non troverete (quasi) niente di classico: potremo infatti scoprire come si fanno l’aceto, il burro, i crackers, la salsa barbecue e tante altre curiosità culinarie per tutti i giorni o per ricorrenze particolari.
Dedichiamoci poi alle bevande: dal classico limoncello, passando per la sangria, fino alla tisana depurativa alle erbe, avrete di che dissetarvi in ogni occasione!
Ma le cose si fanno davvero interessanti (e divertenti) nella colonna “di tutto e di più”: vi siete mai chiesti come allontanare le zanzare di casa, come si fa la carta pesta, come evitare l’annerimento delle banane nella macedonia, come creare un infuso contro l’alito cattivo, come rendere leggero l’aceto forte o come tenere lontane le pulci dalla cuccia del cane? No?! Poco male, perché “Fatto in casa” ve lo dice lo stesso!
E dato che, come ben noto, “mens sana in corpore sano”, l’ultimo tab è dedicato alla cura del proprio corpo: scopriamo quindi come allenare gli addominali, i glutei, ed i pettorali, ma mi raccomando di non dimenticare lo stretching!

In definitiva “Fatto in casa” è uno di quei programmi che non sai mai quando ti potrebbero tornare utili, anche solo per toglierti una curiosità di mente. Questo non significa che l’app sia prima di difetti: l’assenza di una funzione di ricerca è sicuramente uno di questi, oltre alla mancata scorrevolezza delle varie “ricette” e alla totale assenza di immagini, che, almeno in alcuni casi, avrebbero potuto essere anche molto utili.

In ogni caso vi consigliamo di provarla, anche se fosse solo per farvi due risate: la trovate gratuitamente seguendo il link al Market on-line o tramite il codice QR dopo la breve fotogallery. E voi sapevate come si pulisce l’interno di una bottiglia?