Quick System Info PRO - home

Quick System Info PRO: il vostro Android a portata di tap

Nicola Ligas -

Il programma che vi presentiamo oggi non è certo di quelli rivoluzionari, si tratta però di una utilty che se imparerete ad apprezzare, alla fine vi scoprirete ad usare assai spesso: stiamo parlando di Quick System Info PRO.

Il nome in questo caso parla abbastanza da sé: si tratta di una app che promette di fornirci informazioni sul nostro sistema, in realtà, come vedremo, fa anche qualcosa di più.

Quick System Info PRO è la versione ad-supported dell’omonima app (la pubblicità è removibile tramite donazione), ed è divisa in quattro schede, ciascuna delle quali ha una specifica funzione e configurazione; andiamo quindi a vederle singolarmente:

  • Basic Info: qui ci viene presentato sostanzialmente tutto ciò che vogliamo sapere della versione di Android che stiamo utilizzando, dalla quantità di memoria residua, al processore e frequenza in uso, passando per l’IP, il livello della batteria, e i sensori. A fine schermata possiamo anche consultare i log di dmesg e logcat, oltre a visualizzare informazioni più dettagliate su pressoché ogni aspetto del nostro dispositivo, dal tipo di device, alle variabili d’ambiente, passando per l’imei e i driver OpenGL: di tutto, insomma!
  • Applications: come suggerisce il nome, qui troviamo tutte le app installate, divise in applicazioni utente e di sistema. Per ciascuna di essere possiamo eseguirla, cercarla nel market, gestirla, disinstallarla e vederne tutti i dettagli, compreso il path per l’apk. L’elenco è corredato dalla versione di ciascuna applicazione, la data in cui è stata installata e lo spazio occupato: molto utile la presenza del logo “SD” accanto a quelle app che postiamo spostare sulla memoria esterna (il simbolo è illuminato quando l’applicazione vi è già stata installata, viceversa lo troviamo in grigio quando risiede nella memoria interna) e del logo “auto”, per quelle che sono in avvio automatico. Segnaliamo anche la funzione di backup, che crea un apk nella SDcard per ciascun programma selezionato e che ci permette di reinstallarlo in seguito con gli stessi dati che aveva al momento del salvataggio (non servono permessi di root). Infine è possibile con la semplice pressione di un pulsante, cancellare la cache di tutte le applicazioni, per liberare un po’ di spazio.
  • Process: questa scheda la potevamo anche chiamare task manager, perché poi sostanzialmente quello è. Quantità di memoria e cpu usate da ciascuna applicazione completano il quadro. Per ciascuna di esse è possibile terminarla, passare a, ed ottenere ulteriori info, insomma tutto ciò che ci aspetteremmo da un gestore dei processi. E’ possibile creare inoltre una lista dei processi in modo da rendere non terminabili quelli che ne sono esclusi.
  • Net States: anche in questo caso il nome parla da solo, qui avremo infatti una carrellata di tutto quello che è il nostro traffico di rete e delle applicazioni che lo generano, incluso il protocollo utilizzato.  Tappando su un ip remoto il programma lancerà un traceroute: provate a tappare sull’IP a cui si collega il Market, per veder apparire “City: Mountain View”. Allora è proprio vero che Google sta in California!

Insomma se siete dei maniaci del controllo, che vogliono sapere quanti byte di spazio ci sono liberi sulla memoria interna o quale applicazione sta rallentando il sistema, questa è la app che fa per voi: leggera, veloce e soprattutto ricca di informazioni. La gestione dei programmi merita forse una menzione speciale, sicuramente è migliore di quella base di Android e la possibilità di esportare l’apk si può rivelare assai comoda.

Quick System Info PRO è disponibile gratuitamente nel Market, QR e link li trovate dopo la breve galleria d’immagini e se è vero che a caval donato non si guarda in bocca, perché non provarla?