adbwifi1

ADB in WiFi: Addio Cavo USB

Diego Stamigni -

Molti di voi, compreso me, probabilmente trovano usare il cavo USB scocciante, o magari può capitare che ci troviamo in qualche luogo particolare, tipo l’Università e l’abbiamo dimenticato: nessuno ha un cavo USB-MicroUSB, nessuno sa COSA sia un cavo USB-MicroUSB, nessuno sa COSA SIA un cavo USB.. nessuno sa cosa sia unCAVO -.-

… e ora come facciamo a “smanettare” con adb?! Dannati nerd [cit.]

Ecco che arriva adbWireless, presente nel Market.

REQUISITI: Root sbloccato.

Cos’è e come si usa?

E’ un programmino che ci permette di instaurare una connessione mediante WiFi attivo tra adb e il nostro cell, per l’appunto, Over The Air: vediamo come utilizzarlo:

Scarichiamo l’applicazione dal Market, una volta installata, apriamola ed ecco cosa ci troveremo davanti:

Bene, ora come potrebbe suggerirci l’intuito, clickiamo quel tastone: quasi per magia diverrà ROSSO indicandoci subito nella parte bassa della UI il comando da eseguire in una console del nostro PC per instaurare la connessione.

NOTE: Cercate di essere connessi a una rete WiFi così da avere un collegamento con lag e ritardi al minimo.

Nel mio caso quel comando è:

adb connect 192.168.0.5:5555

Vediamo di capire questo comando:

  1. adb: è il nostro Android Debug Bridge;
  2. connect: questa opzione, seguita da un’indirizzo IP, connette, naturalmente via TCP/IP, un nostro device in attesa; se non specificata, la porta è di default 5555;
  3. 192.168.0.5:5555 è l’ip al quale instaureremo una connessione, fate caso al fatto che è presente :5555, cioè la porta, ma sappiamo ora che è già di default la 5555 per cui possiamo semplicemente ometterla.

Ecco che allora, eseguo quel comando in una console

[osiris@iside] ~ $ adb connect 192.168.0.5
connected to 192.168.0.5:5555
[osiris@iside] ~ $

Ecco che adb mi avverte che è connesso a quell’indirizzo IP (che non è altro che l’indirizzo IP del mio Nexus One nella WLAN): ora posso fare tutto quello che avrei normalmente fatto se avessi il terminale collegato via USB; vediamo di aprire una shell:

[osiris@iside] ~ $ adb shell
sh-3.2$ su
sh-3.2# id
uid=0(root) gid=0(root)

E magari ho voglia di avviare Ubuntu Linux sul mio smartphone:

sh-3.2# bootubuntu
net.ipv4.ip_forward = 1
Setting /etc/resolv.conf to Google Open DNS 8.8.8.8 and 8.8.4.4
Setting localhost on /etc/hosts
READY TO ROCK AND ROLL BABY!

Brought to you by NexusOneHacks.net and the open source community!
New 'X' desktop is localhost:1
Starting applications specified in /root/.vnc/xstartup
Log file is /root/.vnc/localhost:1.log


Hello Lord Osiris, nice to see you again.

root@localhost:/# uname -s
Linux
root@localhost:/# apt-get moo
(__)
(oo)
/------\/
/ | ||
* /\---/\
~~ ~~
...."Have you mooed today?"...
root@localhost:/# cat /etc/issue
Ubuntu 9.10
root@localhost:/#

Un tool molto divertente non credete? Considerando che ha anche il widget incorporato e sopratutto è free!

ubuntu