Turbo Fly 3D, il futuro corre su Android [Recensione]

Stefano Petrone -

Turbo Fly 3D per AndroidEra il 1995 quando misi mano alla demo per personal computer del gioco Wipeout, un gameplay nuovo per quanto riguardava le corse che avvengono in ambiente futuristico su navicelle che gravitano in aria, Osaris Games ci prova su Android con il clone Turbo Fly 3D.

MenuUna volta avviato il gioco ci troveremo di fronte al menù per iniziare la carriera in modalità Race Campaign oppure fare una corsa veloce in Quick Race mode che si divide a sua volta in Normal Race, Pursuit dove bisogna seminare l’avversario e Endurance Mode che fa del tempo il nostro avversario. Purtroppo si sente la mancanza del multiplayer, l’unico modo per sfidare avversari che non pensano in binario è uploadare i tempi online, gareggiare con altri giocatori in tempo reale sarebbe stato molto interessante visto il livello dell’AI.

DuelloVi parlavo dell’intelligenza artificiale, nota dolente del gioco che mina fortemente la longevità, una volta che prenderete feeling nella guida dei bolidi volanti l’assenza di livelli di difficoltà farà si che finirete il gioco in un’oretta scarsa vincendo praticamente tutte le gare alla prima. Il problema è imputabile ai  tempi che fanno gli avversari controllati dal droide che risultano troppo alti, sarebbe stato importante implementare l’uso del missile anche agli avversari gestiti dalla CPU visto che il livello di guida non fa una piega, evidentemente c’erano dei problemi di programmazione, a questo punto era meglio non inserire armi.

L’unica modalità che porta un pochino di brio finita la Race Campaign è la endurance per divertirsi a battere i tempi degli altri giocatori ma alla lunga la noia regna sovrana.

GraficaGraficamente il gioco si difende bene anche se le texture sono insipide, i modelli 3D dei circuiti e delle navicelle sono molto quadrati, il fogging si sente particolarmente in alcuni circuiti ma nel complesso è adeguato con il tema del gioco.

La serie Wipeout ci ha abituato a colonne sonore di tutto rispetto, il sonoro di TF3D è in linea con quello di un gioco per smartphone ma lontano da quello del suo clone, risulta comunque più che sufficiente.

ControlliI controlli si dividono nell’uso del classico accelerometro, sicuramente molto divertente ma scomodo nei cambi di direzione repentini oppure l’uso dello schermo touchscreen che si limita a tappare a destra o a sinistra per far curvare nelle analoghe direzioni il mezzo, più si tiene premuto lo schermo e più allunghiamo il tempo per curvare.

CircuitiA livello di circuiti si poteva fare di più, gli otto circuiti sono molto belli, spesso utilizzano le stesse texture come nel caso del Nadher, potevano quindi fare una quindicina di circuiti senza dover ridisegnare per ognuno nuove texture.

VeicoliI cinque veicoli da guidare variano di velocità massima, di accelerazione e di controllo, l’ultimo mezzo che si sblocca è il migliore, avrei preferito avere un bolide difficile da controllare piuttosto che un mezzo che ti permette di distruggere facilmente gli avversari.

GameplayIl gameplay è giustamente arcade, il veicolo si guida molto bene usando il touchscreen, come dicevo in precedenza gli avversari mancano di grinta, non si può frenare, l’accelerazione è fissa e l’unico metodo per aumentare la velocità è salire sopra le zone con le frecce.
Le collisioni si dividono in due tipi a seconda del circuito,  in alcuni l’impatto contro i muri di protezione vi farà perdere velocità in altri uscire dal circuito significa cadere nel vuoto, tornerete in gioco penalizzati per il tempo perso.
Nel complesso siamo ad ottimi livelli di giocabilità, i primi momenti di gioco saranno contornati da puro divertimento.

Nei settaggi possiamo scegliere se attivare suono, musica, il tipo di controllo e il dettaglio grafico, sul Motorola Defy a livello massimo (high) ho riscontrato solo qualche scattino irrisorio, mentre per calibrare l’accelerometro bisogna premere nel menù il tasto menù nello smartphone, mettere quest’ultimo in posizione orizzontale e premere “calibrate”.

DuelloIl commento finale è discordante, da un lato ci troviamo di fronte ad un bellissimo gioco di corse futuristiche che purtroppo si mostra per quello che è: un gioco da smartphone. Turbo Fly 3D è un’opera incompiuta, dal lato di guida è realizzata bene manca però la personalità nei duelli con gli avversari, alla fine non dovrete far altro che ricordare dove sono le zone di accelerazione e passarci sopra a tutta velocità, una volta sbloccato tutto potrebbe finire facilmente tra le apps dimenticate.

Pagella di AndroidWorld:
Gameplay: 83/100
Grafica: 85/100
Sonoro: 75/100
Longevità: 55/100
Multiplayer: n.d.
Voto: 79/100

TurboFly 3D for Android on AppBrain

3d