Nvidia CEO

Google potrebbre rendere il Tegra la piattaforma di riferimento per Honeycomb

Nicola Ligas -

Il nome del Tegra 2 ormai spunta sempre più spesso nel panorama Android, sia che si parli di smartphone che di tablet. Segno della validità del chip proposto da Nvidia, ma se non fosse soltanto quello?

Vi avevamo già accennato che Samsung ha fatto scorta di dual-core, e a quanto pare uno dei dispositivi destinato a sfruttarli sarà il successore del Galaxy Tab, almeno secondo Ambrish Srivastava, analista di BMO Capital Markets. Lo stesso galaxy tab che il capo di Nvidia aveva definito “un telefono allargato”.
La notizia di per sé non dovrebbe meravigliare più di tanto, scaramucce a parte è normale che Samsung voglia dotarsi di un prodotto all’avanguardia come il Tegra 2. La cosa strana è casomai che anche Samsung sembrava fosse al lavoro su una sua CPU dual-core, nome in codice “Orion“. Dunque perché scegliere la piattaforma Nvidia? E abbiamo preso Samsung come esempio, ma l’elenco dei dispositivi attesi nel prossimo futuro basati sul Tegra 2 comprende svariate marche (non da ultimo quell’LG Optimus 2x/Star di cui abbiam parlato più volte e che promette faville!).

La risposta sembra darcela Glen Yeung di Citigroup, quando afferma che Google ha fatto del Tegra la piattaforma di riferimento per Honeycomb.

Sarà vero? Non lo sarà? Quel ch’è certo è che prossimamente nasceranno un sacco di nuovi device dual-core, tablet o smartphone che siano, e viste le promesse che il chip di Nvidia ha fatto, chi siamo noi per lamentarci?

Fonte: Fonte
NVIDIA