notion ink adam

Demo video del Notion Ink Adam

Nicola Ligas -

Una diecina di giorni fa ci eravamo posti dei dubbi circa il valore del tanto chiacchierato tablet Adam di Notion Ink, dubbi che in parte persistono ancora; oggi però, come promesso, l’azienda ha pubblicato un video dimostrativo del loro prodotto, che dovrebbe fugarne alcuni.

La qualità del filmato, a dire il vero, è spiacevolmente bassa (illogicamente bassa, se si considera che è la prima presentazione ufficiale) e questo da una parte continua a lasciarci perplessi. D’altro canto il tablet sembra dare ragione all’hype che gli si è creato attorno, con uno schermo molto reattivo e un’interfaccia multitasking user-friendly e accattivante (nome in codice: Eden. Ma chiamandosi il tablet “Adamo”, non poteva essere altrimenti!).

Diciamo che è un passo avanti, ma prima di comprare a scatola chiusa ci piacerebbe potergli dare un’occhiata più da vicino.

A questo proposito sul sito di androidpolice, cui è stato inviato il video, è pubblicata anche un’intervista esclusiva col CEO di Notion Ink, Rohan Shravan. Nel lungo colloquio emergono alcune cose interessanti:

  • anzitutto è confermato che l’Adam non avrà il Market, almeno fintanto che non verrà aggiornato a Honeycomb, perché, a detta dello stesso Shravan, il market attuale è pensato per gli smartphone e non per i tablet, che verranno supportati “ufficialmente” solo con la prossima release di Android.
  • Notion Ink ha preso accordi con non precisati partners europei per la commercializzazione del tablet e rilascerà un comunicato stampa quando l’Adam sarà disponibile.
  • l’elenco delle apps preinstallate è molto lungo: suite Office completa, Browser personalizzato, Email Client (Mail’d), Maps, Calcolatrice (la quale pare avere alcune e non chiarite “interessanti caratteristiche”), Calendario, Lettore multimediale, File Manager, Snipping App, Facebook App, Chat Client, Grafica (disegno + photo editing), meteo ed E-book reader (più alcune applicazioni di cui Shravan non ha dato dettagli, promettendo comunque che altre ne saranno rilasciate in seguito)
  • sia tastiera che browser supportano il multi-touch
  • caratteristica saliente di Eden è il “panel engine”. In pratica ogni app può avere 3 stati: sleep, panel or full. In modalità panel (finestra???) è possibile accedere rapidamente ai contenuti dell’applicazione, posizionandola a piacere nello schermo, il che permette un vero multitasking.

Come dicevamo, l’intervista è davvero molto lunga e dettagliata, se non vi volete perdere una virgola potete seguire il link sopra per il testo integrale.

Ora però basta con le chiacchiere e largo al video:

Dunque che ne pensate, siete tentati da questo Adam?

Fonte: Fonte
video