Nexus S: ext4 e OTA al posto di YAFFS e Kies

Nicola Ligas

Come si deduce facilmente dal titolo, il Nexus S porta in dote un doppio cambiamento, sia per quanto riguarda il suo filesystem che per quel che concerne la modalità di aggiornamento. Vediamoli più in dettaglio!

Reto Meier, avvocato di Android Developer, conferma infatti sulla sua pagina Twitter che non ci sarà alcun bisogno di Kies, il software di aggiornamento di Samsung che aveva ricevuto diverse critiche per la sua compatibilità limitata al solo Windows. Su Nexus S, proprio come su Nexus One e su moltissimi altri device, gli aggiornamenti saranno infatti disponibili via Over The Air (OTA).

L’altra novità riguarda invece il filesystem: il Nexus S, come molti dei telefoni che monteranno Gingerbread, userà ext4 anziché YAFFS, rendendolo in pratica lo standard per Android, anche se ciascun produttore potrà poi usare quello che più preferisce. La notizia giunge direttamente da un post di Tim Bray sul blog degli sviluppatori Android; per dovere di cronaca si tratta del primo di una serie di articoli su aspetti importanti di ext4 per gli sviluppatori, invitiamo quindi chi fosse interessato a seguire il link e leggerli tutti attentamente.

Voi che ne pensate, soddisfatti per gli aggiornamenti OTA ed il nuovo filesystem o questo nuovo Nexus ancora non vi convince?

Fonte: Fonte