gingerbread-pictures-01

Gingerbread in posa per la macchina fotografica

Nicola Ligas -

Sebbene soltanto i fortunati possessori di Nexus S (?!?) possano attualmente mettere le mani su Gingerbread, assieme alla nuova versione di Android è stato rilasciato anche il relativo SDK, il che permette anche a noi meno fortunati di farci comunque un’idea, quantomeno visiva, di ciò che ci attende.

Tutto ciò è ovviamente possibile grazie all’emulatore compreso nell’SDK, sebbene esso non includa l’insieme completo di tutte le apps presenti nella versione commerciale (un esempio su tutti: manca Gmail). Detto questo è comunque possibile fare alcune osservazioni:

  • Nel complesso i ritocchi all’interfaccia sono piuttosto sottili, sebbene siano tutte migliorie. In particolare risultano migliori i look della barra di stato, della tastiera e dei menù.
  • Quando si raggiunge la fine di una lista a scorrimento, la parte che ha raggiunto il fondo vira e sui toni dell’arancio, probabilmente per evidenziare la fine del documento. Questo avviene un po’ ovunque ci siano elenchi, anche nel browser.
  • L’interfaccia della fotocamera di default è esattamente la stessa. Il che significa che i vari produttori molto probabilmente la rimpiazzeranno con la propria, come già avvenuto in passato.
  • I puntatori con cui evidenziare il testo funzionano piuttosto bene, scompaiono dopo alcuni secondi e copiano automaticamente il testo tra essi racchiuso.

Ovviamente da un emulatore non è possibile aspettarsi alcuna analisi delle performance, per quelle dobbiamo attendere le prove sul campo dei vari dispositivi.

Questo è chiaramente un piccolo antipasto e più che soddisfare l’appetito, serve a stuzzicarlo. Gustatevi quindi la lunga carrellata di foto di Android 2.3 Gingerbread:

Fonte: Fonte