Google Maps Mobile 5 - pic 5

Google Maps Mobile 5.0 in arrivo con grafica 3D!

Nicola Ligas -

Sembra che in questi giorni in casa Google si respiri proprio aria di novità, l’avvento di Gingerbread e del Nexus S sono stati sicuramente due ottimi catalizzatori, ma ecco affacciarsi sulla scena anche una vecchia e affezionata conoscenza: Google Maps Mobile versione 5.0

Andy Rubin, celebre co-fondatore e CEO di Android pre-google e tutt’oggi responsabile dello sviluppo del nostro sistema operativo preferito, ha infatti mostrato in anteprima la nuova versione della celeberrima applicazione, tra le cui nuove caratteristiche spiccano il render vettoriale delle città (oltre 100, al momento) con la possibilità di inclinare e rotare la visuale con due dita (in aggiunta al classico pinch-to-zoom), oltre alla memorizzazione dei dati in cache che renderà possibile, almeno in parte, l’utilizzo di GMaps anche senza una connessione dati sempre attiva.

L’aggiornamento dovrebbe arrivare “nei prossimi giorni”, sempre a detta di Rubin, e chi pensa che questo sia solo un modo per promuovere il Nexus S…pensa bene! Le nuove caratteristiche di GMaps infatti, in particolare il rendering 3D e il “distinct multitouch” non sono proprio per tutti; il Nexus One, tanto per citarne uno, supporta le mappe vettoriali ma non le funzioni di rotazione, proprio a causa delle carenze nel multitouch.
Al momento la lista dei device che lo supportano al 100% è piuttosto corta: Galaxy S, Droid, Droid X, Droid 2, Droid Incredible, Evo, G2 e, last but not least, Nexus S! Questo non significa che Google Maps 5 non funzionerà affatto su tutti gli altri smartphone in commercio, ma non con tutte le caratteristiche che vi abbiamo descritto.

Un’ultima chicca che non mancherà di deliziare il palato di noi fan (e della quale parleremo più diffusamente a breve in un’altra news) è il fatto che la presentazione di Google Maps 5 sia avvenuta su un tablet Motorola dotato di processore NVIDIA dual Core e basato su Honeycomb (si, avete capito bene!)!

A questo punto siete più curiosi di “navigare in 3D” sulle vostre mappe (ove possibile) o di saperne di più sulla prossima versione di Android?

Fonte: Fonte
Andy Rubin