Content rating si, ma solo per gli sviluppatori

Stefano Petrone

Android Content Rating

Vi avevamo parlato della possibilità di scremare applicazioni e giochi sul market per contenuto, una sorta di alter ego dei genitori atto a tenere distanti i minori da contenuti indesiderati presenti sul market.

Il sistema è stato lanciato per gli sviluppatori che, come vi avevamo anticipato, hanno la responsabilità di determinare e indicare il contenuto nei loro prodotti che d’ora in poi porteranno le sigle Mature, Teen, Pre-Teen e All, se dovessimo parlare in linguaggio televisivo diremmo i bollini verdi, gialli e rossi.

android-market-content-rating

Sopra vedete una preview del sistema di monitoraggio dei contenuti che andrà compilato per le applicazioni già esistenti, per quelle nuove e ad ogni aggiornamento.

Il content system fortunatamente non porta il porno su Android e non vuole essere solo un tag per gli adolescenti ma anche un avvertimento pro privacy, tutte le applicazioni che si servono di geo tag, quindi ricavano la posizione dell’utente, saranno classificate “Pre-Teen” nel caso lo chiedano esplicitamente altrimenti le applicazioni che possono pubblicare il luogo ove è situato lo smartphone avranno il tag “Teen” o “Mature.”

Agli utenti è stata lasciata la facoltà di segnalare tag ritenuti errati in modo che Google possa controllare. Se il controllo risulta positivo, quindi lo sviluppatore omette scene di violenza o presenza di sangue ad esempio, per più volte verranno presi dei provvedimenti fino ad arrivare all’eliminazione del dev account.

Fonte: Fonte