Samsung scrive ai centri assistenza. Nessuna garanzia con i permessi di root

Emanuele Cisotti

Samsung scrive ai centri assistenza

E’ notizia di poche ora fa quella della nota che Samsung ha spedito a tutti i suoi centri assistenza per quanto riguarda la presenza dei permessi di root su .

La nota è chiara: se il telefono ha i permessi di root, eventuali operazioni di assistenza non passeranno in garanzia. C’è sempre stata tanta confusione su questo argomento. Solitamente i soli permessi di root sembrano non rappresentare un reale decadimento della garanzia (specialmente per i controlli a volte superficiali delle assistenze) e spesso sono solo il cambio dell’immagine del recovery oppure con un cambio firmware.

Questa volta però Samsung è definitiva, non ci sono riparazioni in garanzia per chi ottiene i permessi di root. La prima parte del documento riporta come prassi per individuare i permessi di root di controllare la presenza dell’applicazione SuperUser. Non ci è però dato sapere cosa contenga il resto del documento.

Benchè questo comportamento da parte di Samsung sia solo un voler “mettere le mani avanti” non possiamo dargli torto del tutto. Nonostante le operazioni più comune per chi ha permessi di root siano quelle del tethering oppure del backup, nulla vieta di cancellare inavvertitamente qualche file importante per il sistema.

E’ giusto quindi, quando seguite le guide per ottenere i permessi di root, prendere coscienza del fatto che un qualsiasi problema sarà sola nostra responsabilità. E se il problema è hardware, nulla vieta di levare i permessi di root prima di inviare il telefono in garanzia.

Samsung Galaxy S

Samsung Galaxy S

confronta modello

Ultime dal forum:

  • dal forum 01-01-1970 - 00:00