Windows Phone 7 vs Android 2.2, il confronto

Emanuele Cisotti

Windwos Phone 7

Nel caso non ve ne foste accorti ieri è stata presentata la nuova piattaforma Windows Phone 7, cambiando nome, interfaccia e immagine al vetusto Windows Mobile 6.5. La nuova piattaforma prende il nome “Phone” anche a seguito di un radicale cambio di direzione per tutte la piattaforma.

Tutti i cellulari Windows Phone, infatti dovranno riportare questo nome sul retro, il simbolo Windows per aprire il menù Start e delle caratteristiche minime definite dall’azienda. Questo permetterà alla piattaforma di iniziare il suo cammino al meglio supportato da telefoni con un hardware adeguato. Scelta che ovviamente Android non poteva intraprendere vista la sua natura open (e per questo noi crediamo che siano anche infondate le voci che parlano di caratteristiche minime per Gingerbread).

Vediamo insieme quindi i punti forti e quelli deboli di questo OS a confrono con Android 2.2.

Interfaccia

L’interfaccia di Windows Phone si dichiara innovativa, composta da pannelli colorati che possono contenere tutto quello che volete voi. Foto, contatti, mappe o collegamenti a qualsiasi applicazione. E’ anche possibile cambiare i colori. Wow. L’interfaccia è sicuramente innovativa se paragonata a Windows Mobile 6.5 ma è comunque troppo rigida se paragonata ad Android. Su Android l’interfaccia la create voi.

Primo round vinto da Android.

Gaming

Windows Phone 7 arriverà con Xbox Live integrato e una piccola schiera di giochi pronti al lancio che sicuramente faranno interessare i videogiocatori più incalliti. Benchè su Android il gaming stia lentamente decollando Feint & co. non potranno sicuramente competere con Xbox Live.

Pareggio e palla al centro.

Musica e multimedia

Windows Phone 7 eredita Zune (come a suo tempo iOS ereditò iPod). Sicuramente non sarà il player più innovativo del secolo ma è comunque piacevole e funzionale. Sicuramente meglio del player di default su Android. E anche di quelli non default.

Windows Phone passa in vantaggio. 2-1

Web e ricerca

Benchè non ci siano test esaustivi di Internet Explorer su Windows Phone, l’idea di avere IE come browser predefinito ci fa venire i brividi. Saremo prevenuti? Forse sì. Fatto sta che l’idea che il motore di ricerca predefinito, Bing ovviamente, non possa essere cambiato ci fa bocciare in partenza la piattaforma. Su Android al momento a scelta è possibile installare dal Market la ricerca di Yahoo! e presto di altre piattaforme quando saranno disponibili. Benchè questa sezione meriterebbe test più approfonditi ci sentiamo di dare la vittoria ad Android.

Di nuovo pareggio.

Cloud-based

Con Cloud-based intendiamo cosa è possibile gestire da remoto sulle diverse piattaforme. Windows Phone nasce con la possibilità di chiamare, bloccare o rintracciare il telefono da remoto. Tutti servizi offerti da HTCSense.com ma non da Android standard. Peccato. WP offre anche il synch della musica via WiFi. Android ce lo aveva promesso tempo fa ma ancora non si è visto nulla. Se però consideriamo anche il sync di GMail/Calendar/Maps e Contatti possiamo dire che questo round è pari. Almeno in teoria.

Mappe e Navigazione GPS

WP offre di default le mappe di Bing che a ben vedere sono comunque un’ottima alternativa a Google Maps. Peccato che non offrano la navigazione turn-by-turn e sopratutto che il Marketplace non contenga nessuna navigatore GPS al momento. Android vince e siamo 3-4.

Tethering

Su Android è possibile via WiFi e via cavo. Su WP non è possibile effettuarlo e per ora non ci sono piani di implementazione. Ahia. 3-5.

Suite office

Dobbiamo anche dirvi che vincerà questa battaglia? Benchè qui in redazione non siamo dei fanatici di MS Office dobbiamo dire che l’idea di partire con il pacchetto Office al completo con possibilità di creare i documenti fin da subito. Beh, Android al momento non puo’ sicuramente competere. 4-5

Copia-incolla

Subito dopo il punto della suite office, viene quello del copia-incolla, al momento non supportato e non lo sarà fino almeno al 2011. A cosa serve una suite office completa se non puoi fare copia e incolla? 4-6.

Bluetooth

Se ne parliamo è perchè il bluetooth su WP è chiuso, come quello di iPhone e non permette la trasmissione di dati. E per un telefono pensato per le aziende e chi lavora è veramente una pecca non da poco. Benchè anche Android abbia avuto in passato punti oscuri a riguardo e anche ora non è sicuramente il suo cavallo di battaglia, la vittoria va comunque al robottino verde che vince e prende il via. 4-7.

Flash Player

Come sopra. Android ha avuto lo stesso problema a lungo. Problema però che adesso sembra risolto ed è infatti possibile utilizzare Flash Player con Android 2.2. Caro WP, sicuramente ti rifarai ma adesso il punto va ancora ad Android. 4-8.

Apertura

Ovviamente il punto in questo caso andrà all’OS open source. Ma non bisogna essere open source per capire che installare applicazioni non solo dal Marketplace è una necessita comune. Necessità che su Windows Phone viene negata. E ovviamente col tempo scopriremo altre limitazioni di un sistema chiuso. E ancora: 4-9

Memoria espandibile.

Perchè parliamo di questo punto? Perchè i telefoni Windows Phone non possono espandere la loro memoria. Quando “chiuso” è non solo l’OS ma anche l’hardware. 4-10 è il verdetto.

Al momento quindi la battaglia (almeno a nostro parere) sembra decisamente vinta da Android su troppi fronti che sicuramente lascerebbero poca scelta all’utente medio che puo’ vivere senza la Suite Office. L’inizio però è ottimo: se avessimo fatto lo stesso confronto fra Android 1.0 e iOS “del tempo” sicuramente non avremmo avuto neanche quei 4 punti che ha guadagnato WP in questo confronto. Probabilmente non avrebbe avuto nesun punto.

Ci piacerebbe riprovare questo confronto fra un anno, e anzi lo faremo.