Metodi di inserimento: Google contro tutti!

acronimo -

Dai tempi in cui il T9 ne faceva da padrone di “lettere sotto ai polpastrelli ne sono passate” e i nuovi schermi touch ci hanno fatto prendere confidenza con tastiere qwerty a volte non del tutto pratiche ma sicuramente più intuitive e dirette. Nonostante in molti amino ancora il buon vecchio T9, nel mondo Android i metodi di inserimento si sono moltiplicati ma sopratutto si sono evoluti.

In questi ultimi tempi non solo le varie tastiere si sono affrontate in termini di praticità e grafica ma hanno acquisito funzioni speciali in grado di aiutare l’utente a velocizzare l’inserimento del testo sino ad arrivare a Google che ha iniziato a far diventare superflua addirittura la digitazione stessa.

Dopo le varie mode di alcuni modelli di tastiera per il mondo Android si è fatta notare con prepotenza la famossissima tastiera Swype che ci ha insegnato un rivoluzionario sistema per scrivere le parole ovvero strisciare il dito sulle lettere di nostro insteresse senza mai staccare il polpastrello dallo schermo.

I test effuttuati  rendono merito a questo innovativo metodo di inserimento che si guadagna un’ottima nota positiva, con un po’ di pratica il metodo risulta molto veloce ma bisogna imparare a ricordarsi dove sono le lettere della qwerty perchè spesso sono nascoste dal passaggio del dito stesso. Ottima anche l’interpretazione della parola desiderata nonostante lo slide del dito non risulti comunque preciso.

Una nuova tastiera con metodo predittivo molto recente è Swiftkey che sorprende per la predizione delle parole digitate oltre ad imparare le parole che usiamo maggiormente. A volte ci si trova a scrivere frasi intere completamente suggerite dalla tastiera stessa, parola dopo parola.

Siamo rimasti veramente sorpresi da questo metodo di inserimento tanto da avere il dubbio che ci legga nella mente 😉 . Una volta installata bisogna scaricare il modulo di lingua per l’italiano.

Veniamo al pezzo forte dei metodi di inserimento: Il riconoscimento vocale di Google! Sino a poco tempo fa Google ci offriva una buona tastiera qwerty ma sicuramente con nulla di speciale, poi il salto, Google ha oltrepassato i limiti portando l’inserimento del testo direttamente allo stato naturale ovvero la dettatura vocale.

Qualcuno è dubbioso sul reale funzionamento? Da quando abbiamo installato la rom Cyano Froyo RC2 abbiamo iniziato i test e siamo rimasti colpiti perchè difficilmente la dettatura risulta sbagliata. Dettare un sms o una mail o una parola per la ricerca su Google o Maps risulta praticamente velocissimo. Sicuramente un accorgimento va fatto nello scandire a dovere le parole ma spesso abbiamo ottenuto ottimi risultati anche parlando in modo molto naturale e veloce. Unico neo al momento è che tale metodo di inserimento richiede una connessione dati attiva perchè il raffronto delle onde sonore avviene online. Direi che Google ha veramente spiazzato tutti e col tempo il riconoscimento volcale diverrà sempre più preciso…per i momenti di privacy in cui non possiamo parlare a voce alta rimangono sempre utilissimi gli altri due metodi di inserimento descritti sopra….

Voi quali metodi prediligete? Cosa ne pensate dei vari metodi di inserimento? Chi vincerà e si proietterà veramente nel futuro della digitazione? Avete Idee innovative per poter inserire del testo diverse da quelle attuali?