Android Froyo

Android Froyo 2.2, tutto quello che avreste voluto sapere in un solo articolo

Emanuele Cisotti

Confusi da questo Android Froyo 2.2? Vorreste provarlo ma non sapete come (e quando)? Non siete sicuri di aver compreso tutte le novità di questa nuova versione di Android? Grazie a questo topic non avrete più bisogno di sapere altro. Quindi mettetevi comodi e buona lettura.

Android Froyo 2.2

Cos’è Android Froyo 2.2? Si tratta della nuova versione di Android. Il nome significa Gelato Ghiacciato (Frozen Yougurt) ed è il successore di Android 2.1 .

Le Novità di Android Froyo

Tethering WiFi

Sarà possibile far diventare il vostro telefono un hotspot WiFi e condividere quindi la connessione UMTS. Niente di trascendentale per chi già aveva i permessi di root ma sicuramente porterà vantaggi non indifferenti. Intanto sarà accessibile anche ai “non root”, sarà poi possibile impostare una protezione WPA e poi siamo sicuri che il consumo di batteria sarà ottimizzato al massimo.

Tethering USB

Sarà possibile usare il vostro telefono come modem UMTS anche via cavo. Sicuramente una ottima novità che vi permetterà di risparmiare tanta batteria rispetto al tether WiFi.

Just In Time Compiler (JIT)

Si tratta di un nuovo compilatore Java che permetterà al vostro telefono (mantenendo lo stesso hardware) di avere fino a 3,4 volte le performance rispetto alla versione precente di Android. Durante il Google I/O in un test ludico è stato dimostrato un miglioramento effettivo di 2 volte e mezzo rispetto ad Eclair.

HTML5 e API del browser

L’implementazione di HTML5 in Android aumenta e con Froyo anche i webmaster potranno creare “applicazioni” per Android. Tramite il browser infatti sarà possibile sfruttare le API del telefono. Sarà possibile accedere alla fotocamera e a tutti i sensori del telefono. Direttamente dal browser.

Libreria iTunes da remoto

Altra incredibile novità di Froyo sarà quella di poter navigare a distanza la libreria di iTunes del computer di casa (non sappiamo se altri programmi musicali saranno supportati) e riprodurre attraverso la connessione UMTS tutta la musica che avete a casa. Quest’estate quindi lasciate il PC acceso e partite per il mare, la vostra playlist vi seguirà in ogni dove.

Riconoscimento vocale migliorato

Il riconoscimento vocale fa un ulteriore passo avanti. Peccato che funzioni solo in inglese (con tutte le sue versioni differenti), in giapponese e in cinese.

Adobe Flash e Air

Da Froyo Flash e Air (due prodotti di Adobe) saranno pienamente compatibili con Android. Potrete quindi navigare nei siti più interessanti che offrono contenuti in questo formato. I siti migliori saranno quelli che comunque forniranno un contenuto in Flash ottimizzato per Android. Le prestazioni sembrano comunque interessanti e la batteria non dovrebbe risentirne in modo particolare.

Applicazioni installate su microSD

Questa funzione era attesa da tutti con molta ansia. Sarà adesso possibile spostare le applicazioni sulla microSD andando quindi a espandere la memoria dedicata alle applicazioni senza limiti. Durante i testi di Engadget però non è stato possibile mostrare come ottenere questo risultato. Probabilmente le applicazioni dovranno essere create appositamente per supportare questa funzione.

Update All

Sarà possibile aggiornare tutte le applicazioni del Market con un solo click.

Auto-update

Sarà possibile autorizzare alcune applicazioni ad aggiornarsi in automatico quando fossero disponibili aggiornamenti nel Market.

Market da PC con auto-sync

Una delle novità più inaspettate (e gradite) di questo Google I/O è sicuramente stata la possibilità di navigare il Market direttamente da PC con la possibilità di installare a distanza le applicazioni. In pratica scegliendo da PC le applicazioni da installare e confermando il tutto con un click, le applicazioni si installeranno in automatico sul telefono (tutto senza connettere neanche un cavo).

Nuovi widget

Nuovo widget della ricerca (sarà possibile filtrare i contenuti prima di effettuare la ricerca), nuovo widget con suggerimenti, nuovo widget che mostra suggerimenti dal Market e widget aggiornato di YouTube.

Nuovo launcher

Nuovo launcher con tasti integrati a fianco del menù per il dialer e il browser.

Flash nei video

Possibilità di riprendere video e al contempo tenere il flash acceso per fare luce. Funzione accessibile anche attraverso le API di Google.

Tastiera multi-lingua

Non sopportate quando dovete scrivere qualcosa in inglese e la tastiera virtuale vi cambia i testi in italiano? Con Froyo sarà possibile impostare più linguaggi differenti e passare fra questi con un semplice tap durante la digitazione.

Sincronizzazione Maps

Sincronizzazione più stretta fra Google Maps su PC e su Android.

Nuovo Adsense

Le nuove pubblicità Adsense da poter inserire all’interno delle applicazioni adesso mostreranno contenuti in modo più coerente.

Compatibilità con Android 2.2

Chi potrà ricevere l’aggiornamento ad Android 2.2? Tutti, in teoria. Come dimostrato dagli hacker di XDA ad oggi non c’è telefono Android che non potrebbe supportare Android 2.1. L’implementazione di JIT in Android Froyo ci fa pensare che anche il “vecchio” Dream potrà far girare senza problemi questa versione di Android. Chi poi riceverà l’aggiornamento realmente è un bel mistero.

Quali telefoni riceveranno Android 2.2

Secondo noi, pochi telefoni attualmente in commercio riceveranno Android 2.2. Sicuramente il e con molta probabilità anche gli ultimi usciti di casa HTC (Droid Incredible e EVO 4G) ma con tempi che potrebbero anche risultare imbarazzanti. Per tutti gli altri aspettiamo novità dalle aziende ma sappiamo già che sarà una dura lotta.

Quando riceveremo Android 2.2

Probabilmente il Nexus One riceverà l’aggiornamento fra qualche mese (durante l’estate probabilmente) per tutti gli altri una buona data potrebbe essere “entro Natale”. Per gli aggiornamenti non ufficiali ipotizziamo i primi firmware instabili già dalle prossime settimane e qualche versione più stabile quando uscirà il firmware per Nexus One.

Chi potrà avere Flash e quando

Adobe Flash sembra meritare un discorso a parte. Adobe Flash sarà disponibile come aggiornamento per i telefoni che risulteranno compatibili. In futuro sarà invece integrato direttamente nelle build di Android. Il requisito minimo sarà comunque Android 2.2.