ICD Gemini Hands On

ICD Gemini, hands on dell’anti iPad

Emanuele Cisotti

L’iPad è uscito e la battaglia alla conquista del titolo di miglior tablet è iniziata. Come al solito Apple parte avanti ma questa volta con alcune possibilità in meno. Google è alle costole.

Gli avversari più accreditati sono i tablet della serie ICD (che purtroppo hanno ricevuto un ritardo nello sviluppo) e che purtroppo probabilmente vedremo solo quest’estate. In ogni caso sembra che qualcuno sia riuscito a mettere mano su un prototipo di ICD Gemini e noi siamo qua per farvi un riassunto di questa prova.

Il primo punto è lo schermo che essendo in 16:9 con una risoluzione di 1366×768 ha ben il 25% in più di pixel rispetto al concorrente in causa. Decisamente un bel guadagno se si ha intenzione di vederci un film. Lo schermo della versione in prova è resistivo ma ICD ha promesso che la versione finale ne avrà uno capacitivo.

La navigazione web è fluidissima e lo zoom molto comodo. Questa versione poi gode anche del supporto Flash completo che serve a completare la già ottima esperienza web. Alcuni particolari potrebbero per esempio essere migliorati come magari l’autofit dei box di testo quando vengono selezionati.

Il processore nVidia Tegra 2 da 1GHz con il supporto di 512MB di RAM rendono l’esperienza d’uso del tablet decisamente molto piacevole e il passaggio da un programma e l’altro avviene in modo rapido e senza sbavature. Oltre ai programmi Google era stato installato un solo software aggiuntivo: si tratta di un calendario multiutente per gestire gli impegni di tutta la famiglia.

Le altre caratteristiche tecniche: WiFi b/g/n, Bluetooth 2.1, accelerometro a 5 assi, supporto SIM card per la connettività UMTS, GPS e come ciliegina anche la Radio FM.

Tra le altre cose la memoria interna è di ben 4GB espandibile via microSD, è dotato di porta microUSB per la connettività e la ricarica ed è anche stato trovato spazio per una porta ad infrarossi per poter gestire il vostro home theater direttamente dal tablet.

Le casse incorporate nel case suonano in modo ottimo e per quanto riguarda la possibilità di fare foto troviamo ben 2 fotocamere: una frontale da 1.3Megapixel per effettuare videochiamate e una anteriore da ben 5 Megapixel.

L’ICD Gemini è atteso per Agosto e sembra che potrebbe essere messo in commercio da qualche operatore inglese non ancora comunicato.

Il prezzo? Dovrebbe essere di circa 320£ (circa 370€). Qualcuno pensa che questo possa essere un iPad killer? Noi quasi.

Fonte