Può Android essere una fonte di guadagno per gli sviluppatori?

raffa1984

CarLocator

Uno degli appunti che vengono sempre indirizzati a Google è il non riuscire ad attirare le più importanti software-house per lo sviluppo di applicazioni per Android. Questo è dovuto a svariati motivi: in primis la possibilità di lavorare su un OS free permette di avere spesso alternative gratuite ai vari software, un altro importante motivo è rappresentato dall’utenza ancora limitata (ma in crescita costante) e per ultimo la pirateria.Proprio per questo motivo credo sia importante evidenziare le storie di successo come quella di Edward Kim sviluppatore dell’ormai nota applicazione Car Locator. Questo software, molto semplice quanto efficace, ha lo scopo di memorizzare la posizione in cui abbiamo posteggiato l’automobile per poi indicarci la strada da seguire per ritrovarla (a chi non è mai capitato di dimenticare dove aveva posteggiato?).

Lo sviluppatore ha affermato che agli inizi il suo software gli fruttava circa 100$/giorno fino a quando Google non ha deciso di inserirlo fra i software nella barra presente nel Market. Questo ha fatto aumentare i suoi guadagni fino ad una media di circa 435 $/giorno toccando un massimo di 722 $/giorno. Questo software rende allo sviluppatore 13ooo $/mese.

Chi di noi non vorrebbe guadagnare 13000 $ in un mese… se questo non fa smuovere le software-house sicuramente è un ottimo motivo per spingere sempre più sviluppatori a cercare idee innovative per applicazioni che possono renderle l’universo Android più “ricco”.

Fonte