Root e Recovery per NEXUS ONE, il marketing di HTC batte tutti!

acronimo

Indubbiamente il sub-marketing di HTC è colossale! Come possiamo constatare il NEXUS ONE non è ancora uscito e già sono disponibili i permessi di ROOT e una Recovery promettente! Frutto del caso? Smanettoni troppo entusiasti?Noi siamo del parere che HTC e Google stiano giocando molto bene le loro carte e in un sottosuolo virtuale stiano stendendo un’ottima trama tra aspettative e possibilità. Indubbiamente sapere che il Nexus One esca già con i permessi di Root e Recovery non può che essere un enorme incentivo all’acquisto. Che tutto questo sia stato volutamente ricercato dal marketing di HTC \ Google non è certo ma sicuramente in qualche modo le sorti sono state spinte in questa direzione a cominciare dalla distribuzione del DUMP della ROM. Il Nexus One si appresta quindi a diventare

[ad#acronimo]

il terminale più “moddato” della storia e probabilmente avrà al suo cospetto centinaia di patch, rom, hack e tant’altro. Il fatto che sia promosso da Google poi ne spalancherà le porte al mondo.

Probabilmente le altre case costruttrici come Sony, Samsung e Motorola, tanto per citare le più impegnate nel mondo Android non hanno ancora capito che il successo delle vendide di cellulari nel mondo Android dipende tantissimo dalla capacità di far “giocare” gli utenti con tutti quei balocchi dai nomignoli root, hack, patch, ROM, tips, tricks, e così via. Sony in primis ma anche gli altri si stanno rivelando troppo protettivi verso i loro dispositivi chiudendosi a riccio attorno al loro prodotto. Questo atteggiamento nel mondo Android è completamente sbagliato e antiproduttivo e i risultati si vedono!!

Sony Ericsson