Navigare senza lasciare tracce su Android

acronimo -

android-ignoto-chrome

In Google Chrome è presente una funzione molto utile che si chiama Incognito ovvero dal menù delle impostazioni si può attivare una nuova finestra che durante la nostra navigazione non lascerà traccia di eventuali

  • cookie
  • cronologie
  • siiti web che raccolgono o condividono informazioni su di te
  • provider di servizi Internet o datori di lavoro che registrano le pagine da te visitate
  • altro….

Essendo Android un diretto prodotto di Google probabilmente nelle prossime versioni tale funzione potrebbe anche essere implementata ma nell’attesa di una presa di posizione ufficiale da parte di Big-G possiamo comunque utilizzare la navigazione anonima tramite programmi di terze parti.


In questo caso ci viene in aiuto il Digital Technology Group dell’Università di Camdbridge con un pacchetto di applicazioni.

Il primo è TorProxy, una piccola applicazione che una volta abilitata sfrutta le reti Tor Network e Onion Coffee per permettere al dispositivo mobile di usufruire anonimamente di siti e servizi internet. Per sfruttare le potenzialità di TorProxy abbiamo quindi bisogno di un’ applicazione o browser che comunichi con esso e in questo caso l’applicazione è appunto un browser chiamato Shadow (ombra). Shadow è un normalissimo browser del tutto simile al Browser di Android e con lo stesso menù funzioni ma abilitato alla navigazione anonima in relazione con l’utility TorProxy.


Torproxy non ha bisogno di particolari settaggi ma solo di impostare la modalità d’uso:

torproxy-setting

  • OFF (torproxy è disabilitato)
  • ON-DEMOND (torproxy chiede l’abilitazione quando un’applicazione che lo supporta viene attivata, in questo caso il nostro Shadow browser)
  • ALWAYS ON (torproxy è sempre attivo)
  • Quando TorProxy viene attivato apparirà una icona nella barra delle notifiche con un conto alla rovescia, vuol dire che Torproxy si sta collegando alle reti sopra descritte, una volta terminato il conto alla rovescia vuol dire che Torproxy è pronto e attivo.

Shadow è praticamente identico al Broser di serie di Android:

shadow-entry

In ultimo una riflessione:

con la grande diffusione di palmari sempre più multimediali, integrati con la rete e sempre più esposti alla diffusione dei propri dati personali vuoi tramite social network, vuoi tramite transizioni con negozi online o semplici login a siti personali etc  la necessità di un utente finale di nascondere i propri dati personali in rete sarà sempre maggiore, in tal senso sembra  esserci qualche movimento ma la strada sarà davvero impervia.

TorProxy

Shadow

Fonte: phandroid