Sviluppatori Android frustrati. Il market business non decolla. Apple e Palm luoghi sicuri.

acronimo

tema-google-android-iphonepalm-pre-android

Si è gia parlato più volte di confronti tra App Store e Android Market anche se questa volta entra in gioco anche il Palm developers.

Da dati, statistiche e discussioni sui forum di competenza emerge che il sogno del sistema operativo aperto proposto da Google sta incontrando non poche difficoltà e perplessità persso gli sviluppatori. Sembra che il problema sia da imputarsi in parte alla carenza di materiale informativo relativo alla programmazione ma sopratutto alla diversità di hardware proposto dai vari produttori nonchè un sistema operativo in continuo upgrade.

Cosa comportano questi tre punti?

Uno sviluppatore indipendente spesso alle prime armi non troverebbe abbastanza informazioni per realizzare applicazioni di un certo spessore ma sopratutto, qui entrano in gioco anche le grandi software house, un’applicazione anche se ben sviluppata disorienta lo sviluppatore verso quale hardware dovrebbe puntare per il proprio prodotto. Essendoci dispositivi molto diversi tra loro non si riesce ad ottimizzare un’applicazione per un processore o per un’altro, per un pad o per un set di tasti, per android versione x o versione y…..

Apple dal suo canto seppur troppo rigida rende la vita degli sviluppatori molto più rosea dando loro una linea guida ben precisa, un harware uguale per tutti ed un sistema operativo con aggiornamenti prevedibili. Questo è di per se il motivo del successo di App Store.

Come per Apple anche per Palm sembra delinearsi uno stesso destino. Palm ha lavorato molto per riaffacciarsi sul mercato e il Pre ha riscosso un’ottima stima da parte del bacino utenti e degli sviluppatori. La comunità che ruota intorno alla programmazione per il webos è in forte fermento.

In conclusione con il lancio delle nuove versioni di Android si creerà ancora più disorientamento visto che cambieranno anche le risoluzioni grafiche o Google sta affilando le armi per dimostrare la sua superiorità? I Google-phone sono ottimi supporti per un’esperienza basata su internet e dalla sua big G ha numerosi prodotti e servizi che vanno a completare la propria offerta all’interno del sistema operativo ma basteranno in un mercato che diventa sempre più competitivo?

Fonte: PcWorld

Apple