Android Market regolamentato dalle persone, non da Google

Sara Burresi

android_market

Google Market e App Store si distanziano sempre di più per la loro politica. Un altro esempio lo abbiamo dal loro modo di supervisionare le applicazioni.

App Store impiega 40 persone che controllano 424 applicazioni a settimana per decidere se possano essere approvate per il market o no. Dall’altro lato Google Market non ha nessun tipo di pre-approvazione. Ogni applicazione viene caricata sul Market di Android direttamente dall’utente e solo se è segnalata un tot di volte verrà presa in considerazione da Google che deciderà se rimuoverla o meno.

Con questo metodo si risparmia personale e tempo e si permette agli utenti di sentirsi parte della comunità e “lavorare” tutti insieme.

Google ha così dimostrato di aver trovato un compromesso migliore per la gestione delle applicazioni sul Market.

Fonte: AndroidGuys

Apple